app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Festival Nazionale dell’Economia Civile, Benedetto Delle Site (UCID): «Il prossimo Governo avvii concertazione con le nuove generazioni»

Settembre 19, 2022

(Firenze 19/09/2022) – Si è svolta dal 16 al 18 settembre, a Palazzo Vecchio a Firenze, la quarta edizione della manifestazione: tra gli intervenuti il presidente nazionale dei giovani imprenditori cattolici, Benedetto Delle Site.

La quarta edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile si è svolta a Firenze, nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio dal 16 al 18 settembre 2022 coinvolgendo giovani, cittadini, imprenditori, amministratori pubblici, associazioni e organizzazioni sensibili alla necessità di un nuovo paradigma di sviluppo. Un appuntamento caduto in un delicato periodo elettorale e in un contesto globale stretto tra post-pandemia, guerra e crisi energetica. Si tratta di un segnale importante per il prossimo Governo secondo Benedetto Delle Site, presidente nazionale del Movimento Giovani UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti), l’associazione che riunisce in Italia i manager e i leader d’impresa cattolici, il quale è intervenuto sabato 17 settembre nella sessione dedicata al Premio Nazionale “Prepararsi al Futuro”.

«Stiamo vivendo – evidenzia dal palco del Festival Delle Site – la fase del PNRR e almeno fino al 2026 le scelte odierne, generando altro debito, impatteranno in modo decisivo sul futuro delle nuove generazioni. Secondo la Dottrina Sociale della Chiesa e il principio di sussidiarietà, coloro i quali sono più interessati da un problema sono di gran lunga più in grado di affrontarlo e risolverlo. Oggi è necessaria una sussidiarietà generazionale: le scelte attuali toccheranno più da vicino proprio le vite dei giovani. Si tratta di scelte fatte oggi ma in grado di determinare le condizioni di vita delle prossime generazioni, pensiamo ad esempio al tema ambientale o a quello demografico dove ciò è molto chiaro».

Per mettere a terra il PNRR occorre quindi che il prossimo Governo coinvolga davvero le nuove generazioni nei processi di governance: «Auspico un’intesa e un accordo – prosegue il presidente dei giovani imprenditori e manager cattolici – con le nuove generazioni, soprattutto con chi, oltre le proteste, esprime una serie di proposte: mi riferisco a giovani imprenditori, dirigenti, sindacalisti e professionisti impegnati quotidianamente nel tessuto vivo dell’economia. Tutto ciò porterebbe alla nascita di un nuovo modello di concertazione e di governance, che guardi all’impatto futuro delle attuali scelte più importanti e decisive».

Una certa narrazione, tuttavia, ha cercato di dipingere gli imprenditori come soggetti insensibili al bene comune e ha rischiato di prevalere. «Se c’è qualcosa che la pandemia ci ha insegnato – conclude Delle Site – è invece che nessuno può pensare di salvarsi da solo: gli imprenditori, la maggior parte dei quali porta avanti un’azienda o un’attività professionale sia pure tra infinite difficoltà, forti della loro esperienza e delle proprie relazioni, sono pronti e ben disposti a dare una mano a tutto il Paese. Questo è il momento di fermarsi e aprire un tavolo di concertazione sul futuro. Noi, come giovani imprenditori e dirigenti cattolici, siamo disponibili a farlo, consapevoli dei problemi reali che ogni giorno affliggono chi come noi investe, lavora e dà lavoro».

Il Festival Nazionale dell’Economia Civile è un luogo di incontro per dare forza e slancio a una grande democratica e generativa mobilitazione di persone, imprese e associazioni per una nuova economia. Un Festival che dà voce a una società civile in movimento: giovani che coniugano profitto e impatto sociale, imprenditori e campioni nella creazione di valore sostenibile, comunità che coltivano semi di cambiamento che trasformano la realtà. Nato da un’idea di Federcasse (l’Associazione Nazionale delle Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali, Casse Raiffeisen) che lo promuove insieme a Confcooperative, il festival è organizzato e progettato con NeXt (Nuova Economia Per Tutti) e Sec (Scuola di Economia Civile) e con il contributo di Fondosviluppo e UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti).

Contatti:https://ucid.it/

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl