app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

L’Associazione Anti Truffa lancia concorso studentesco per contrasto alla disinformazione

Giugno 22, 2022

(Adnkronos) – Invitati a partecipare tutti gli studenti iscritti a università e scuole italiane

Milano, 22 Giugno 2022. Per l’anno solare 2022 l’Associazione Anti Truffa, un’organizzazione che mette al centro la lotta contro la disinformazione e le fake news, annuncia il lancio di un’iniziativa allo scopo di sensibilizzare il pubblico sui temi delle fake news e delle truffe online. Dopo anni di attività sottotraccia, l’Associazione ha deciso di aprirsi al pubblico patrocinando tale attività. Lo scopo della proposta è lo stimolo di nuove idee che favoriscano l’opera dell’organizzazione.

Il bando di gara

Il Bando Studentesco Associazione Anti Truffa 2022 si rivolge a tutte le studentesse e gli studenti maggiorenni di scuole e università italiane, senza distinzione di indirizzo di studio, nazionalità del partecipante o anno accademico. Sono invitati anche i neolaureati da non più di un anno. La partecipazione è soggetta all’invio di un saggio breve di 2000 parole circa sull’argomento scelto dall’Associazione. Il tema da svolgere è il seguente: “In che modo la rapida digitalizzazione ha contribuito a ridefinire la democrazia? Quali sono le relazioni tra informazione manipolata, informazione errata ed informazione corrotta?”

Cosa si richiede

Tutti i saggi dovranno essere accompagnati da una lettera motivazionale da 500 parole circa in cui si evidenziano l’interesse, la posizione e l’impegno del candidato in merito alla disinformazione ed alle fake news. È richiesta anche una documentazione attestante l’iscrizione ad un istituto scolastico italiano. La giuria di esperti analizzerà ogni elaborato ed eleggerà il migliore. Si accetteranno candidature fino al 31 Dicembre 2022.

Il vincitore riceverà la somma di 2000€. Tale premio è stato pensato come un contributo ai costi che affronta lo studente, ed è idealmente dedicato al sostegno di spese tipiche come tasse universitarie, libri e materiali di studio, ma anche spese fisse come i costi per l’abitazione, in caso di vincitore fuori sede.

Lottare contro la disinformazione

È altresì volontà dell’organizzazione proponente affermare che il bando nasce a causa dei fatti del 2020, quando le fake news sulla pandemia prima e sulla campagna di vaccinazione poi, hanno incrinato il già fragile rapporto tra gli italiani e l’informazione online. L’Associazione Anti Truffa ha allora visto la luce, dopo un’iniziale attività in via non ufficiale, provando a ristabilire l’equilibrio tra libertà d’espressione e corretta informazione.

La quantità di truffe online che ha bisogno di essere smascherata ogni giorno è sempre più travolgente, e i metodi dei malintenzionati sono molteplici. Si va dai semplici siti scam, a truffe ancora più organizzate, come libri, conferenze e attività interamente basate su teorie fantasiose, come la terra piatta e i vaccini con microchip. Il giro di affari dietro queste reti è inimmaginabile. A finire nelle maglie di questi gruppi sono soprattutto persone deboli, sole e dal basso livello d’istruzione.

Ci si chiede in che modo tutta la massa di informazione manipolata, informazione errata ed informazione corrotta, in costante aumento a causa dell’alta connessione interpersonale, possa contribuire a ridefinire la società in cui viviamo, e come possiamo evitare che la china sia sempre più brutta. È molto spaventoso quello che può fare una fake news, pensiamo solo a cosa ha creato quella di QAnon, sfruttata da Trump, negli Stati Uniti, ovvero l’invasione di Capitol Hill del 6 Gennaio 2021.

È per questi motivi che viene proposto il suddetto concorso, ovvero per coinvolgere sempre più persone sui temi delle truffe, tanto online quanto offline, trovare all’esterno nuovi strumenti e competenze nella lotta alla disinformazione, proteggere le persone più a rischio di finire invischiate in situazioni spiacevoli.

Per ottenere ulteriori informazioni sulla presente iniziativa, nonché per scaricare il bando di gara ufficiale, visita il sito ufficiale.

Per maggiori informazioni:

Associazione Anti Truffa

info@associazione-anti.truffa.net

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl