app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

#NoExcuse4Abuse: Kaspersky e European Network for the Work with Perpetrators of Domestic Violence lanciano una campagna di sensibilizzazione digitale sull’abuso tecnologico

Settembre 12, 2022

(Milano, 12/9/22) – · La campagna digitale si svolgerà dal 13 al 15 settembre 2022

· L’obiettivo è evidenziare le responsabilità degli autori e mostrare i comportamenti abusivi più comuni che dovrebbero essere modificati nelle relazioni

· In Italia il 26% degli intervistati ritiene che spiare il partner senza consenso sia accettabile, inoltre l’8% degli italiani è stato obbligato dal partner a installare un’applicazione di tracciamento.

Milano, 09 settembre 2022. Nonostante abbia un impatto negativo pari a quello offline, la violenza digitale rimane in gran parte nascosta dietro una serie di scuse. Secondo Kaspersky, i tentativi per controllare il partner o i sospetti di infedeltà sono motivazioni ampiamente accettate per il monitoraggio digitale in una relazione. Tuttavia, gli autori di violenze domestiche possono sfruttare questo ragionamento per nascondere un comportamento coercitivo e di controllo.

L’azienda globale di cybersecurity Kaspersky e la European Network for the Work with Perpetrators of Domestic Violence (WWP EN) hanno unito le forze per sensibilizzare l’opinione pubblica sugli abusi mascherati da azioni apparentemente amorevoli. La campagna digitale #NoExcuse4Abuse, che si svolgerà dal 13 al 15 settembre 2022, mira a spostare l’attenzione dal suggerire le modalità di reazione di chi ha subito una violenza a evidenziare le responsabilità degli autori e mostrare i comportamenti abusivi più comuni che dovrebbero essere modificati nelle relazioni.

L’ultimo studio commissionato da Kaspersky mostra, ad esempio, che in Italia, il 26% degli intervistati (30% in tutto il mondo) ritiene che spiare il partner senza il suo consenso sia accettabile, almeno in alcune circostanze; mentre l’8% degli italiani (15% a livello globale) è stato obbligato dal partner a installare un’applicazione di tracciamento, un dato allarmante. Inoltre, in Italia le donne hanno una maggiore probabilità di essere vittime di abusi domestici per mano del partner rispetto agli uomini, 18% contro 8% (30% contro 19% in tutto il mondo).

Le digital card sviluppate per la campagna #NoExcuse4Abuse sono rivolte principalmente agli uomini che mostrano comportamenti abusivi attraverso strumenti digitali e cercano di bloccare il meccanismo che impedisce loro di affrontare il problema della violenza.

“La tecnologia può essere di grande aiuto e aprire infinite opportunità ma, allo stesso tempo, può essere fonte di minacce e di pericoli reali. Operando nel settore della cybersecurity, ne siamo ben consapevoli. Con l’avvento del tracking software, dell’online banking, dei social media e del geotagging, gli autori di abusi oggi hanno a disposizione più strumenti che mai. Riteniamo che sia importante superare i pregiudizi su questo argomento e aiutare le vittime a riconoscere i segnali di un possibile abuso digitale”, ha commentato Maria Losyukova, Head of Sustainability di Kaspersky.

Inoltre, Anna McKenzie, Communications Manager di WWP EN, ha rimarcato: “Se vogliamo porre fine alla violenza domestica, dobbiamo iniziare a parlare degli innumerevoli modi in cui la tecnologia digitale viene usata per controllare e molestare le donne. I comportamenti digitali abusivi sono diventati così abituali che molti uomini membri dei nostri programmi non sono nemmeno consapevoli che i loro comportamenti costituiscono violenza. Con la campagna #NoExcuse4Abuse siamo orgogliosi di fare luce sulle scuse inconsistenti usate per giustificare gli abusi facilitati dalla tecnologia”.

Kaspersky ha partecipato attivamente alla lotta contro gli stalkerware essendo uno dei fondatori della Coalition Against Stalkerware (CAS), un gruppo di lavoro internazionale dedicato alla lotta contro gli stalkerware e la violenza domestica. Anche la European Network for the Work with Perpetrators of Domestic Violence (WWP EN) è una delle organizzazioni fondatrici della coalizione e contribuisce notevolmente alla lotta contro le app per stalker. Le competenze fornite da WWP EN e l’esperienza dell’organizzazione nel lavoro con diverse forme di maltrattanti e autori di violenza, le consentono di sviluppare metodi efficaci per combattere lo stalkerware.

Informazioni su Kaspersky

Kaspersky è un’azienda di sicurezza informatica e digital privacy che opera a livello globale fondata nel 1997. La profonda competenza di Kaspersky in materia di threat intelligence e sicurezza si trasforma costantemente in soluzioni e servizi innovativi per proteggere le aziende, le infrastrutture critiche, i governi e gli utenti di tutto il mondo. L’ampio portfolio di soluzioni di sicurezza dell’azienda include la protezione degli Endpoint leader di settore e una serie di soluzioni e servizi specializzati per combattere le minacce digitali sofisticate e in continua evoluzione. Più di 400 milioni di utenti sono protetti dalle tecnologie di Kaspersky e aiutiamo 240.000 clienti aziendali a proteggere ciò che è per loro più importante. Per ulteriori informazioni: https://www.kaspersky.it/

Seguici su:

https://twitter.com/KasperskyLabIT

http://www.facebook.com/kasperskylabitalia

https://www.linkedin.com/company/kaspersky-lab-italia

https://www.instagram.com/kasperskylabitalia/

https://t.me/KasperskyItalia

Contatto di redazione:

Noesis Kaspersky

Cristina Barelli, Silvia Pasero, Eleonora Bossi Anne Mickler

Corporate Communications Manager DACH & Italy & Nordics

kaspersky@noesis.net
anne.mickler@kaspersky.com

Informazioni WWP EN

La European Network for the Work With Perpetrators of Domestic Violence (WWP EN) è un’associazione di organizzazioni che lavorano direttamente o indirettamente con persone che perpetrano violenza nelle relazioni strette. L’obiettivo principale della WWP EN è la violenza perpetrata da uomini contro donne e bambini. La missione del WWP EN è migliorare la sicurezza delle donne e dei loro figli e di altre persone a rischio di violenza nelle relazioni strette, attraverso la promozione di un lavoro efficace con coloro che perpetrano questa violenza, principalmente uomini www.work-with-perpetrators.eu/experiencing-violence.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl