app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Fisco, Tributaristi: “Introdurre forme di controllo preventivo per intercettare le truffe”

20 Luglio 2023

Roma, 20 lug. (Labitalia) – L’Istituto nazionale tributaristi (Int) ha inviato una memoria sulla delega di Riforma fiscale alla commissione Finanze e tesoro del Senato, presieduta dal senatore Massimo Garavaglia, presso cui è in corso la discussione sul testo approvato alla Camera. Il presidente dell’Int Riccardo Alemanno, coadiuvato da Giuseppe Zambon, Edoardo G. Boccalini, Salvatore Cuomo e Paola De Maio, ha evidenziato che la Riforma è importante non solo per migliorare il rapporto fisco-contribuente, sia per le famiglie che per il settore produttivo, ma anche per dare credibilità al sistema Italia nei confronti degli investitori esteri e dei mercati finanziari.

“Occorrono – spiegano – volontà e una lunga e attenta analisi delle esigenze dei cittadini contribuenti, pertanto occorrerà tempo, fortunatamente il ddl governativo di Delega fiscale è stato rapidamente approvato dalla Camera e il fatto che sarà approvato in via definitiva nel corso del primo anno di legislatura, fa ben sperare nell’approvazione dei decreti attuativi per i quali governo e parlamento avranno il necessario tempo di studio, discussione e approvazione o in interventi già in Legge di Bilancio, per le norme già definite riconducibili al dettato della Delega fiscale”.

Quindi un cantiere lungo ben quattro anni, giusto in tempo per la fine legislatura. Un periodo nel quale l’Int si propone di dare il proprio contributo di idee a governo e parlamento affinché questo testo venga ulteriormente migliorato nel suo iter parlamentare, come pure si rende disponibile a dare il proprio supporto nella stesura dei decreti delegati, come del resto previsto dalla stessa delega al suo articolo 2 dove è data la facoltà al governo di ‘…costituire appositi tavoli tecnici tra l’Amministrazione finanziaria, le organizzazioni sindacali, le associazioni di categoria e dei professionisti maggiormente rappresentative a livello nazionale…’. I tributaristi dell’Int, soddisfatti per alcune modifiche apportate al testo governativo dalla Camera, come la rateizzazione del secondo acconto da autotassazione, hanno evidenziato la necessità di rendere meno gravosa per i contribuenti la compensazione dei crediti erariali, introducendo al contempo forme di controllo preventivo per intercettare truffe o errate compensazioni, a tal fine è stata presentata un’articolata proposta su una comunicazione telematica preventiva.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Crescono laureati Stem, ma solo per 14 donne su mille indirizzi scientifici e tecnologici

24 Maggio 2024
Roma, 24 mag. (Adnkronos/Labitalia) – Se tra i laureati italiani crescono le donne (76,8 ogni mil…

Sicilia, CIForma: “Serve rating enti di formazione e uno stretto controllo dei ccnl applicati”

23 Maggio 2024
Roma, 23 mag. (Labitalia) – Sul sistema di finanziamento della formazione nella Regione Sicilia i…

Inps, Vittimberga: “Siamo ente previdenziale più grande d’Europa”

23 Maggio 2024
Roma, 23 mag. – (Adnkronos) – “L’Inps è una realtà numericamente molto importante: si contano, in…

Formazion, Fond. Diasorin: al liceo scientifico G. Terragni primo premio concorso nazionale Mad for science

23 Maggio 2024
Torino, 23 mag. (Adnkronos/Labitalia) – Il liceo scientifico G. Terragni di Olgiate Comasco (CO) …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI