app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Imprese: Netflix e Amazon vincono Diversity Brand Awards 2022 per l’inclusione

Febbraio 17, 2022

Roma, 17 feb. (Adnkronos/Labitalia) – Netflix e Amazon sono i vincitori dei Diversity Brand Awards 2022, i premi riconosciuti alle aziende capaci di veicolare al mercato finale il loro reale impegno sul fronte D&I. I riconoscimenti sono stati assegnati durante la quinta edizione del Diversity Brand Summit, ‘Planet-D: a diversity transition’ e hanno visto vincitore ‘overall’ Netflix per il suo impegno estensivo su più fronti della D&I e vincitore ‘digital’ Amazon, per il progetto ‘Hour of Code – Laboratori di coding per giovani studenti e studentesse’. I vincitori sono stati individuati dalla sintesi dei risultati di una web survey e delle valutazioni del Comitato scientifico, composto da docenti universitari esperti sulle tematiche del branding, del trust e del marketing, e da un Security Check Committee, formato da esperti delle specifiche forme di diversità.

Per il quinto anno consecutivo, il Diversity Brand Summit ha riunito i brand più inclusivi emersi dal Diversity Brand Index 2022, progetto di ricerca volto a misurare la capacità delle aziende di sviluppare con efficacia una cultura orientata alla diversity & inclusion. L’evento è organizzato e promosso dalla no profit Diversity, fondata da Francesca Vecchioni, e dalla società di consulenza strategica Focus Mgmt, patrocinato dalla Commissione europea, dal Cidu (Comitato interministeriale per i diritti umani) e dal Comune di Milano e con la sponsorship/partnership di Gradient ed Extra. A partire dallo scorso anno, i 50 migliori brand emersi dal Diversity Brand Index possono richiedere e utilizzare nelle proprie attività di comunicazione il marchio di certificazione rilasciato da Diversity e Focus Mgmt che ne attesta l’inserimento tra le migliori aziende in termini di impegno sulla D&I e capacità di comunicarlo al mercato finale.

Tra le attività maggiormente apprezzate dai Comitati, è stata esaltata ‘La bottega della sceneggiatura’, l’iniziativa di Netflix lanciata con Premio Solinas rivolta a giovani autrici e autori tra i 18 e i 35 anni che rappresentano la multiculturalità italiana e desiderano sviluppare storie per serie Tv e che prevede borse di studio fino a 10 progetti di cui due riceveranno anche una proposta di collaborazione come assistenti in una Writer’s Room di una serie in cui Netflix è coinvolta – il primo progetto riceverà anche il Premio de ‘La Bottega della sceneggiatura’.

Queste le motivazioni per il premio: “Per aver lavorato in maniera concreta ed estesa sulla D&I, soprattutto su gender, ageing, multiculturalità, orientamento sessuale e affettivo; per essersi interrogato profondamente sul tema della rappresentazione della diversità; per aver compreso la propria responsabilità di brand capace di parlare a tutte e tutti, facilitando l’abbattimento dei bias; per aver investito sulla formazione e sul mentoring, enfatizzando la portata culturale di una marca. Per aver tracciato un nuovo percorso di coinvolgimento della clientela, delle e dei professional, preferendo l’accessibilità e la vicinanza all’irraggiungibilità, investendo sul supporto concreto e reale. Per aver dimostrato di poter abitare con orgoglio il Planet D, possedendo quel Diversity Factor di cui abbiamo parlato lo scorso anno, rappresentando la diversità in maniera inclusiva”.

“È un grande onore per noi – afferma Claudia Vaccarone, Inclusion Strategy manager Emea di Netflix – ricevere questo prestigioso riconoscimento. Per Netflix, l’inclusione è parte del Dna culturale, è responsabilità di ogni collega ed è un valore portante che accompagna ciò che facciamo e come lo facciamo. Abbiamo la convinzione che le grandi storie siano capaci di intrattenere ma possano anche sfidare i pregiudizi e facilitare la comprensione e l’empatia. Storie come Zero, Bridgerton, Da 5 Bloods, Atypical, Blood & Water permettono a sempre più persone di vedere la loro vita riflessa sullo schermo, e di accedere a culture e prospettive diverse”.

“A Netflix, creiamo e portiamo una grande varietà di storie ai nostri abbonati e alle nostre abbonate in tutto il mondo, rimuovendo gli ostacoli linguistici, tecnologici, di accessibilità e connettività. Allo stesso tempo, crediamo che la rappresentazione sullo schermo parta dalla rappresentazione di chi queste grandi storie le racconta, le dirige, le interpreta e le produce. Per questo, da un lato aspiriamo ad avere team composti da persone che provengano da background differenti e a coltivare una cultura che celebri queste unicità. Dall’altro, investiamo in progetti che portino ad arricchire l’industria creativa, anche in Italia, contribuendo a formare una nuova generazione di professioniste e professionisti che rappresentino la ricchezza multiculturale della nostra società”, aggiunge.

L’iniziativa ‘Hour of Code – Laboratori di coding per giovani studenti e studentesse’, promossa dall’organizzazione internazionale Code.org e sostenuta da Amazon, consiste in laboratori rivolti a giovani studenti e studentesse per imparare a programmare divertendosi. Nello specifico, un team eterogeneo composto da Solution Architect, Account Manager, Marketing Manager e Area Manager di Amazon, Amazon Web Services (Aws) e Alexa si è recato virtualmente in scuole medie italiane per insegnare come programmare in modo divertente attraverso la piattaforma ‘Creative Coding Toolkit’. Sviluppata da Codemotion per Amazon, la piattaforma permette di esprimere la creatività attraverso un insieme di risorse online gratuite per studentesse, studenti e insegnanti, e creare, divertirsi, imparare e insegnare attraverso il visual coding.

Queste le motivazioni per il premio: “Il Digital Diversity Brand Award vuole premiare l’iniziativa che più di altre ha saputo utilizzare la tecnologia e far leva su di essa in maniera differenziante nello sviluppo di una cultura di inclusione. Per aver compreso che la responsabilità di una marca passa anche attraverso l’heritage, l’eredità che lascerà alle generazioni future. Per avere avvicinato le studentesse e gli studenti delle scuole medie italiane a competenze complesse e cruciali nel mondo contemporaneo in modo divertente; per aver messo le persone al centro, creando un insieme di risorse online, gratuite, per creare, divertirsi, imparare e insegnare attraverso il visual coding”.

“Tecnologia, innovazione, diversità e inclusione vanno di pari passo in Amazon, dove ogni giorno ci impegniamo per promuovere un ambiente di lavoro e una società più equa e inclusiva, in cui l’unicità di ciascuno rappresenta il valore aggiunto di ogni progetto”, commenta Mariangela Marseglia, vp & Country Manager di Amazon.it e Amazon.es. “Il riconoscimento del Digital Diversity Brand Award – prosegue – dimostra che stiamo andando nella giusta direzione: è infatti grazie alla diversità delle nostre prospettive e alle caratteristiche che ci rendono unici che possiamo davvero innovare. In particolare, con i laboratori di coding proposti con ‘Hour of Code’ ribadiamo un messaggio che ci sta molto a cuore: l’educazione e la formazione dei più giovani e soprattutto delle più giovani in ambito scientifico e tecnologico sono fondamentali per creare un impatto positivo sulla nostra società. La strada da fare è ancora lunga, ma da parte nostra, posso garantire che Amazon continuerà a impegnarsi e a supportare e collaborare con chiunque abbia a cuore il tema”.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl