app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Welfare, Pagliaro (Inca Cgil): “Patronati unico presidio di prossimità, sì a confronto su riforma”

Giugno 15, 2022

Roma, 15 giu. (Labitalia) – “L’approvazione della relazione della Commissione bicamerale di controllo degli enti previdenziali disvela uno spaccato sull’attività dei Patronati, scevro di quella dose di demagogia, che spesso ha caratterizzato campagne di disinformazione da parte soprattutto di chi vuole trasformare il sistema di welfare in un mercato libero dei diritti, fondato sulla prova dei mezzi, escludendo i più deboli e i più bisognosi. Durante la pandemia, gli Istituti di Patronato hanno svolto un ruolo quasi di supplenza della Pubblica amministrazione, costretta a chiudere le proprie sedi territoriali, lasciando i cittadini e le cittadine senza un punto di riferimento per accedere alle prestazioni emergenziali, moltiplicate a causa dei gravissimi disagi cui sono andati incontro”. Così, in una nota il presidente di Inca Cgil, Michele Pagliaro.

“I patronati sono stati l’unico presidio di prossimità -spiega Pagliaro- che ha garantito, senza soluzione di continuità, l’accesso al welfare sviluppando una capacità inedita per stare più vicino alla popolazione. Forti dell’esperienza acquisita e considerando positiva la volontà di giungere ad una riforma della legge 152/2001, alla politica chiediamo soprattutto coerenza nell’intento di rappresentare i bisogni della popolazione e di contribuire a ridisegnare il ruolo di questi istituti, la cui rilevanza costituzionale è già stata peraltro sottolineata dalla Corte costituzionale con la sentenza n. 42 del 2000”, spiega ancora.

“Tenendo conto dei cambiamenti in atto nella nostra società sotto il profilo occupazionale e demografico, alla politica vogliamo rivolgerci affinché non si disperda questo patrimonio di valori che hanno permesso ai Patronati di diventare una realtà ineludibile. In questo contesto, non si può sottacere il fatto che i Patronati sono gli interlocutori privilegiati degli enti previdenziali, mostrando capacità e competenze in grado di rispondere ad una domanda di tutela individuale crescente e sempre più complessa, come è del resto diventato complesso l’accesso alle prestazioni previdenziali e socioassistenziali”, continua Pagliaro.

“Si approfitti delle risorse del Pnrr destinate alla transizione al digitale, per rendere più efficiente la rete dei Patronati, mettendoli in condizione di poter rafforzare la loro capacità di rappresentare e di rendere effettivamente esigibile ogni diritto che il legislatore adotta nell’esercizio del suo potere”, spiega ancora Pagliaro.

“Siamo consapevoli che per raggiungere questo obiettivo, c’è necessità di un confronto franco che guardi al merito dei problemi da affrontare e non a posizioni pregiudiziali che nel passato hanno penalizzato i Patronati seri, con una lunga storia alle spalle e che hanno contribuito al proliferare di soggetti intermediari senza scrupoli. Noi, Patronati con una lunga esperienza alle spalle, siamo pronti a misurarci anche sulla qualità dei nostri servizi, ma abbiamo bisogno che ciò vada fatto con chiarezza e trasparenza. Ed è quello che chiediamo alla politica”, conclude Pagliaro.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl