app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Calcio: procura Svizzera chiede un anno e 8 mesi per Blatter e Platini

Giugno 15, 2022

Roma, 15 giu. (Adnkronos) – I pubblici ministeri svizzeri hanno chiesto per l’ex presidente della Fifa Joseph Blatter e all’ex numero uno della Uefa Michel Platini di scontare una pena detentiva di un anno e otto mesi ciascuno per frode. I due sono stati processati a Bellinzona dalla scorsa settimana con l’accusa di aver frodato l’organo di governo mondiale del calcio Fifa in relazione al pagamento di 2 milioni di franchi svizzeri che Platini ha ricevuto dalla Fifa nel 2011 per il lavoro svolto come consulente tra 1998 e 2002. Il procedimento giudiziario durerà fino al 22 giugno e il verdetto è fissato per l’8 luglio. Blatter e Platini hanno protestato la loro innocenza con Blatter che ha insistito sul fatto che il “dovuto, ritardato pagamento degli stipendi” ha attraversato tutto il giusto processo alla Fifa.

Platini ha parlato di un caso politicamente motivato, in cui entrambi sono stati banditi dal calcio, che ha posto fine alla sua ambizione di prendere il posto di Blatter come presidente della Fifa, carica ora ricoperta dall’ex segretario generale Uefa Gianni Infantino. Ma il pubblico ministero Thomas Hildbrand ha affermato che non esisteva una base legale per il pagamento e ha definito l’accordo tra i due una bugia per coprirsi. Inoltre ha detto che Blatter e Platini non avevano mostrato alcun tipo di rimorso e avevano deciso di loro spontanea volontà di agire contro la legge. L’accusa vuole anche che Platini paghi una multa di 2,2 milioni di franchi svizzeri. In effetti, sono i 2 milioni di franchi svizzeri più i 229.000 franchi svizzeri che la Fifa ha anche pagato per le tasse di sicurezza sociale.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl