app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

**Governo: sindaco Como, ‘progetto sindaci? Troppo fumoso, chiave è civismo puro’**

Luglio 23, 2022

Milano, 23 lug.(Adnkronos) – “L’idea di parlare di movimenti civici che sono di centro, che però strizzano l’occhio a sinistra e che però sono con Draghi, mi sembra molto fumosa. Mi dà l’impressione di una ricerca di poltrone, più che di una ricerca di soluzioni per il Paese”. Lo dice all’Adnkronos Alessandro Rapinese, neo eletto sindaco di Como che, alle ultime elezioni, con l’appoggio della sua lista civica, ha battuto il centrodestra al primo turno e il centrosinistra al ballottaggio.

“Francamente -afferma- non capisco una formazione politica che parla di civismo ma è di centro. Il civico deve essere civico e basta. Lo dimostra la mia esperienza alle ultime elezioni, che non ha precedenti nella storia della Repubblica. Quello di Di Maio mi sembra un modo per continuare a entrare in Parlamento e mi sembra abbastanza confusionario”.

Partendo dal concetto che “non può esserci un governo Draghi senza Draghi”, dice Rapinese, “con Di Maio, piuttosto, credo che avremmo un governo ‘Grisù'”. Anche perché “non vedo al momento personaggi di grossa levatura politica. Io non ho davvero idea di che cosa abbia in testa Di Maio, ma mi piacerebbe vedere un governo politico; ci sono le elezioni e c’è la possibilità per farlo”. Per il resto, “io penso che la mia esperienza alle ultime elezioni amministrative possa essere considerata un laboratorio per la Terza Repubblica”. Nel senso che “ho creato una lista che aveva delle soluzioni per la propria città e ora le sta portando avanti”. E “così dovrebbe essere anche una lista civica nazionale: tre, quattro o cinque temi chiari, nei quali coalizzarsi. Nella mia lista, ad esempio, c’è gente che vota a sinistra, c’è chi vota a destra e c’è un tesserato Anpi; io non ho mai chiesto loro per chi votassero. A me non interessa, abbiamo un progetto e abbiamo scelto di portarlo avanti. Ed è così che ho battuto tutti”. Questa, conclude, “è la Terza Repubblica che sicuramente prenderà piede. Anche perché i partiti sono sempre meno credibili”.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl