app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

**M5S: Scotto (Art.1), ‘tifo per chiarimento politico tra loro, solo così ritrovano unità’**

Giugno 17, 2022

Roma, 17 giu. (Adnkronos) – “Io tifo perchè nei 5 Stelle avvenga un chiarimento politico. La difficoltà che vive M5S si risolve con la politica e non con le questioni organizzative… Se è chiaro l’asse politico, se la barra è dritta sul campo progressista, i 5 stelle possono ritrovare l’unità. Cosa che io auspico perchè una scissione sarebbe un fatto negativo per tutto il campo progressista”. Così Arturo Scotto, coordinatore di Articolo Uno, parla delle tensioni che attraversano i 5 Stelle.

“Per noi -dice all’Adnkronos- resta strategico il rapporto con i 5 Stelle, abbiamo sempre puntato a tenere in piedi questo asse ‘giallorosso’. La crisi dei 5 Stelle non è scontro tra personalità, ma devono chiarirsi fino in fondo su cosa vogliono fare, su come vogliono affrontare i prossimi mesi di legislatura che sono difficili per tutti: per loro, per noi, per il Pd non è semplice stare al governo in un’alleanza innaturale. Come reggiamo? Come orientiamo l’azione di governo? La mia proposta è una convenzione programmatica, adesso, per fissare i 3-4 punti per i mesi di fine legislatura – dal caro vita al salario minimo, l’ambiente – e quindi impostare quelli della campagna elettorale, impostare un’idea di Paese”.

Scotto, ma non è che dietro alle tensioni dei 5 Stelle c’è lo scontro sui 2 mandati? “Il limite dei mandati storicamente è una consuetudine nei partiti della sinistra, penso che sia una regola giusta. Se dipendesse da me però, dico anche chi ha fatto il ministro per 5 anni o il presidente della Camera ha il dovere di confrontarsi con l’elettorato, il dovere di una verifica con gli elettori sugli anni di governo”.

Scotto, ma Calenda e Renzi ci sono o no nel campo progressista? “Mi pare che Calenda e Renzi mirino a buttare fuori pezzi del fronte progressista… Questo vuol dire far vincere Meloni e Salvini. Io sono per buttare dentro e non per buttare fuori ma bisogna intendersi su quale idea di Paese. Se dicono di abolire il reddito di cittadinanza, io gli rispondo che sono fuori come un balcone, che non sanno nulla di come sta il Paese. Se sulla delega fiscale Iv e Azione fanno asse con Lega e Fi, io dico che si è persa un’occasione per un fisco più equo. Sono questi i temi su cui si costruisce il campo largo”.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl