app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Mo: Boldrini, ‘mozione per riconoscimento stato Palestina, governo come don Abbondio’

24 Giugno 2024

Roma, 24 giu. (Adnkronos) – “Il governo Meloni continua a ripetere di essere a favore della soluzione ‘due popoli e due stati’ in Medio Oriente: lo ha fatto di nuovo il ministro degli Esteri Tajani nell’ultima seduta congiunta delle Commissioni di Camera e Senato. Ma se non vogliamo che resti una vuota dichiarazione di intenti bisogna riconoscere che al popolo palestinese è stato impedito per decenni di esercitare il proprio diritto all’autodeterminazione, sancito dalla risoluzione dell’Onu del 1947 che prevedeva già la nascita dello Stato di Palestina e che questa è una grave violazione del diritto internazionale”. Così in discussione generale, Laura Boldrini, deputata Pd e Presidente del Comitato permanente della Camera sui diritti umani nel mondo.

“E bisogna anche prendere atto che in Cisgiordania non c’è più alcuna continuità territoriale. Se al momento degli accordi di Oslo del 1993, infatti, c’erano circa 136mila coloni, oggi ce ne sono oltre 700mila insediatisi illegalmente nelle case e nelle terre dei palestinesi nell’indifferenza o col tacito consenso della comunità internazionale. Non c’è alternativa: per ripristinare la continuità territoriale senza cui non può esserci uno Stato, i coloni devono ritirarsi – ha sottolineato Boldrini -. Ma soprattutto non ci possono essere due popoli e due stati senza il riconoscimento dello Stato di Palestina su cui anche il mio partito ritiene importante presentare una mozione. Questa volontà, nel governo Meloni, non c’è: lo dimostrano i fatti. Lo dimostra l’astensione all’Assemblea generale dell’Onu quando si chiede di riconoscere la Palestina come membro effettivo, lo dimostra la non attuazione della mozione approvata già nel 2015 dal Parlamento, lo dimostra che lo hanno già fatto 146 paesi nel mondo ma non l’Italia”.

“Meloni e Tajani fanno come don Abbondio: scappano e non si assumono le loro responsabilità. Continuare a ripetere “due popoli e due stati” senza fare nulla di concreto è un’enorme presa in giro, vuol dire solo alimentare un equivoco. E vuol dire non fare nulla per la pace – ha evidenziato ancora la deputata dem -. Se fosse già esistito lo Stato di Palestina forse non ci sarebbe stato neanche l’attacco terroristico del 7 ottobre da parte di Hamas e la carneficina a Gaza con oltre 37mila morti in gran parte donne e bambini”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Calcio: Abodi, ‘emendamento Mulé ha tracciato rotta, macchina può andare solo avanti’

24 Luglio 2024
Parigi, 24 lug. (Adnkronos) – “Il calcio italiano? Preferirei non parlarne oggi perché il calcio …

Sanità: Faraone (Iv), ‘no a Dl liste attesa, è vuoto pneumatico’

24 Luglio 2024
Roma, 24 lug (Adnkronos) – “Il Dl liste d’attesa non è un provvedimento serio ma una fake news, u…

Parigi 2024: Abodi, ‘Italia e Israele sulla stessa barca in cerimonia? Sarà un piacere’

24 Luglio 2024
Parigi, 24 lug. (Adnkronos) – “Se c’è timore perché Italia e Israele sono sulla stessa barca dura…

Informazione: Mattarella, ‘pluralismo garanzia di democrazia in Italia e Ue’

24 Luglio 2024
Roma, 24 lug. (Adnkronos) – “Garanzia di democrazia è, naturalmente, il pluralismo dell’informazi…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI