app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Pd: Marcucci, ‘Di Maio interlocutore naturale, Conte chiarisca idee’

Giugno 22, 2022

Roma, 22 giu. (Adnkronos) – “Dico da un pezzo, ovvero da molto prima della scissione, che Letta deve parlare con tutti e fare accordi elettorali solo sulla base di un programma europeista, atlantista, riformista. I nostri interlocutori devono essere: Calenda, Renzi, Di Maio, la sinistra. Naturalmente per me nessun veto: chiederei anche a Conte cosa voglia fare”. Così il senatore Pd Andrea Marcucci in un’intervista ad Affari Italiani.

“Conte, come tutti gli altri, deciderà quale sarà la sua nuova identità- continua il parlamentare – al momento non mi sembra molto chiara. La sua linea mi sembra contraddistinta da stop and go continui”. Quanto a Di Maio, Marcucci che è stato il primo esponente dem a dargli credito, ribadisce: “Di Maio è un ministro degli Esteri adeguato, ed un nostro interlocutore naturale”.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl