app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Pnrr: Boccia, ‘trasformato in bancomat Meloni’

27 Maggio 2024

Roma, 27 mag. (Adnkronos) – “Durante l’esame dell’ultima legge di bilancio, il Pd in Aula ha fortemente e duramente contestato il ritorno dei tagli lineari previsti dal governo Meloni ma, mentre lo denunciavamo, la destra abbassava lo sguardo. E oggi ci ritroviamo con i comuni che saranno costretti a subire tagli per centinaia di milioni e ad essere colpiti saranno, soprattutto, quegli enti locali che hanno avuto più risorse dal Pnrr, e le hanno spese in maniera opportuna”. Così Francesco Boccia, presidente dei senatori del Pd, arrivando a Rovigo per un incontro con le parti sociali nell’ambito delle iniziative elettorali in vista delle elezioni europee dell’8 e 9 giugno.

“Per quanto riguarda le risorse del Pnrr il governo non può rivendicare i risultati dei bandi, quella è soltanto attività amministrativa obbligatoria nei confronti degli enti locali. Le risorse sono state erogate dall’Ue a fronte di programmi e missioni concordate. Restano i tagli fatti dal Governo nei confronti dei comuni per il loro concorso alla finanza pubblica. Non si possono mettere insieme due argomenti del tutto differenti, Pnrr e tagli, per giustificare o minimizzare l’azione del governo contro i comuni. È il solito gioco della destra: adesso provano a rigirare la frittata, scaricando gli uni sugli altri la responsabilità di questo ennesimo schiaffo agli enti locali, ma tutti i sindaci, a partire da quelli di centrodestra, sanno che stanno mentendo spudoratamente. Il Pnrr è diventato il bancomat della presidente Meloni, mentre i ministri Fitto e Giorgetti continuano a litigare e smentirsi a vicenda”.

“Sul Pnrr si vantano di risultati mai raggiunti se non quelli di mettere in pratica un percorso avviato nella scorsa legislatura. Il problema è come intendono, adesso, gestire il deficit e chi andranno a colpire i loro tagli. Ma quando chiediamo spiegazioni alla maggioranza, proprio come fatto sul Def, sentiamo solo silenzio. O per vergogna o forse perché aspettano ordini dal governo su cosa dire. Anziché ridurre le diseguaglianze utilizzano il Pnrr per coprire i tagli lineari. È inaccettabile”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Mille Miglia 2024, Vesco e Salvinelli campioni per la quarta vola consecutiva

15 Giugno 2024
Brescia, 15 giu. – (Adnkronos) – Andrea Vesco e Fabio Salvinelli ancora vincitori alla 1000 Migli…

Mille miglia, oggi l’ultima tappa

15 Giugno 2024
Roma, 15 giu. – (Adnkronos) – Dopo quasi 2000 chilometri percorsi si è ormai giunti alla pagina c…

Roma pride: Gasparri, ‘una medaglia essere insultato da allievi dottor Mengele’

15 Giugno 2024
Roma, 15 giu. (Adnkronos) – “Apprendo che durante la manifestazione degli omosessuali a Roma, Gio…

Torino pride: Gribaudo, ‘boccata ossigeno dopo settimana orribile’

15 Giugno 2024
Roma, 15 giu. (Adnkronos) – “Dopo una settimana orribile in cui, ancora una volta, le destre hann…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI