app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Ryanair: Antitrust ingannata da affermazioni ‘incoerenti’ Edreams

11 Aprile 2024

Roma, 11 apr. – (Adnkronos) – Ryanair chiede al Presidente dell’Agcm, Roberto Rustichelli, “di spiegare perché ha permesso all’Agcm di essere ingannata dalle OTA Pirata come eDreams, e perché ha ignorato la recente sentenza della Corte d’Appello di Milano, che ha respinto le false affermazioni delle OTA Pirata e ha stabilito che la politica di vendita diretta di Ryanair fosse ‘ragionevole’ e ha portato a costi più bassi e tariffe inferiori per i consumatori”. In una nota la compagnia irlandese ricorda come “in una conference call agli investitori del 28 febbraio, quando gli è stato chiesto se eDreams avrebbe accettato di diventare un ‘Approved OTA’ partner di Ryanair, il CEO ‘Dana Dunne ha detto agli investitori che eDreams ‘è uno dei più grandi rivenditori di voli al mondo’ e ‘che ha molte altre opzioni in altri ambiti data la propria portata e dimensione’ “.

Tuttavia Ryanair “ritiene che eDreams abbia ingannato l’AGCM sostenendo che vi sia un rischio immediato per la sua ‘stessa sopravvivenza’ se non può offrire voli Ryanair in vendita in Italia al di fuori dell’accordo ‘Approved Ota’ di Ryanair. Questa evidente contraddizione tra le affermazioni di eDreams ai suoi investitori e quelle fatte all’AGCM dimostra chiaramente che eDreams sta ingannando una delle due parti”. Ryanair ricorda di avere firmato accordi ‘Approved OTA’ con molteplici operatori, tra cui Loveholidays, Kiwi, TUI, On the Beach, eSky e El Corte Inglés. Queste partnership “si basano su prezzi trasparenti per i consumatori come richiesto dalla normativa UE”. Ciò – continua la compagnia – “contrasta con il modello delle OTA Pirata attualmente utilizzato da eDreams ed altri, che comporta la pirateria digitale illegale (screenscraping) di Ryanair.com, e il rigonfiamento dei prezzi delle compagnie aeree con sovrapprezzi nascosti o “tasse” inventate che danneggiano i consumatori italiani”.

Ryanair “invita nuovamente l’AGCM e il Presidente Roberto Rustichelli ad agire contro il rigonfiamento dei prezzi da parte delle Ota Pirata” parlando di un “fallimento dell’AGCM nel proteggere i consumatori italiani indifendibile alla luce della sentenza (gennaio 2024) della Corte d’Appello di Milano che ha riconosciuto che la politica di vendita diretta di Ryanair è ‘economicamente giustificata’ in quanto ‘elimina i costi associati all’intermediazione nelle vendite di biglietti’ e ha portato a costi più bassi e tariffe inferiori per i consumatori italiani”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Milano-Cortina: manager Novari risponde da ore ai pm

28 Maggio 2024
Milano, 28 mag. (Adnkronos) – Risponde e si difende. E’ in corso, da oltre sei ore, e non è ancor…

Meloni e lo “str..za” a De Luca: il premier vince sui social

28 Maggio 2024
Roma, 28 mag. (Adnkronos) – Ha polarizzato le discussioni sui social network l’episodio di Caivan…

Riforme: E.Cattaneo, ‘faccio mia proposta La Russa 2021 su senatori a vita’

28 Maggio 2024
Roma, 28 mag. (Adnkronos) – “È sul primato della parola, come contributo primario e assoluto ai l…

**Palermo: morte Onorato, autopsia rivela ‘Nessun segno di violenza sul corpo’**

28 Maggio 2024
Palermo, 28 mag. (Adnkronos) – Non sarebbero stati riscontrari segni di violenza sul corpo di Ang…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI