app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Sostenibilità, Baciocchi (Tor Vergata): “Ingegneria ambientale oltre il tema CO2”

16 Aprile 2024

Roma, 16 apr. (Adnkronos) – “Sicuramente il tema della decarbonizzazione è un tema dell’ingegnere ambientale che però dovrebbe fare valutazioni più complessive, non soltanto occuparsi del tema CO2. L’ambiente è un sistema complesso” che richiede attenzione anche “ad altri aspetti come il trattamento delle acque, le bonifiche dei siti contaminati e l’impatto delle emissioni sull’ambiente”. Così Renato Baciocchi, professore ordinario di ingegneria Ambientale-Sanitaria, Università Tor Vergata intervenendo all’appuntamento di Adnkronos Q&A ‘Le nuove strade della sostenibilità’ presso il Palazzo dell’Informazione. Quanto alle bonifiche dei siti contaminati – spiega – “gran parte dei siti contaminati che ci troviamo a gestire oggi – non tutti, ma una percentuale rilevante – sono legati alle attività produttive degli anni ’50, ’60 e ’70”. Nell’attività dell’ingegnere ambientale Baciocchi vede “un’occasione di sviluppo tecnologico, nel senso che la complessità del problema è tale, dal punto di vista tecnologico”.

Anche se – osserva – “le bonifiche dei siti contaminati si sono trasformate in un immenso mondo burocratico dove, in realtà, il problema non è tanto la soluzione tecnica” ma è il procedimento. “Al Ministero dell’Ambiente c’è finalmente una commissione che sta riformando il 152 e mi auguro che questa possa essere l’occasione per inserire nella parte bonifiche una normativa più efficace e più efficiente”.

Sull’impatto delle emissioni, “è evidente – osserva il professore – che è molto importante fare delle valutazioni perché non basta avere delle emissioni che rispettano i limiti di legge, bisogna verificare che poi queste emissioni, magari unite con altre, non impattino negativamente l’ambiente. Una prospettiva molto interessante sarà quella di sviluppare approcci modellistici che consentano di trasformare le mappe di ricaduta dei contaminanti in mappe di rischio, in modo tale da poter prevedere gli impatti sulla salute – conclude Baciocchi – che queste installazioni determineranno”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Nato: Conte, ‘no scioglimento ma va ripensata’

29 Maggio 2024
Roma, 29 mag (Adnkronos) – “Non sono per uno scioglimento della Nato, ma la Nato va ripensata”. L…

**Caivano: Schlein, ‘Meloni? Donne subiscono ogni giorno scelte governo’**

29 Maggio 2024
Roma, 29 mag (Adnkronos) – “Giorgia Meloni si rivolge a me dicendo ‘è finito il tempo in cui le d…

Autonomia: Conte, ‘creano 20 staterelli, dell’Italia non rimarrà nulla’

29 Maggio 2024
Roma, 29 mag (Adnkronos) – Con l’autonomia “stiamo creando 20 staterelli, ciascuno con propria re…

Giustizia: Conte, ‘separazione delle carriere era nel piano della P2’

29 Maggio 2024
Roma, 29 mag (Adnkronos) – “La separazione delle carriere era nel piano della P2, è restaurazione…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI