app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Ucraina: Kiev, ‘prosegue l’offensiva russa nel Donbass’

Giugno 14, 2022

Roma, 14 giu. (Adnkronos) – “L’esercito russo non smette di condurre operazioni offensive nella zona operativa orientale del Donbass e di lanciare missili e attacchi aerei sulle infrastrutture”. Lo afferma il rapporto mattutino dello Stato maggiore delle Forze armate ucraine, secondo cui “non ci sono stati cambiamenti significativi nelle attività delle forze armate bielorusse nelle aree di Volyn e Polissya. Nella direzione di Seversky, invece, le truppe russe hanno rafforzato le unità della prima armata di carri armati del distretto militare occidentale, che è coinvolta nella copertura del confine russo-ucraino nelle regioni di Bryansk e Kursk, con due gruppi tattici di battaglione di truppe aviotrasportate”.

“L’aggressore – si legge nel rapporto – ha sparato con l’artiglieria contro le posizioni delle forze di difesa nelle aree di confine delle regioni di Sumy e Chernihiv. Ha condotto una ricognizione aerea con i droni nell’area del villaggio di Seredyna Buda, nella regione di Sumy. Nella direzione di Kharkiv, l’esercito russo sta concentrando i suoi principali sforzi sulla conduzione della difesa delle posizioni e sulla prevenzione dell’ulteriore avanzamento delle unità delle Forze di difesa verso il confine di stato. I russi hanno lanciato attacchi aerei negli insediamenti di Rubizhne, Ruska Lozova, Bayrak e Dementievka. Verso est, i principali sforzi dell’esercito russo si concentrano sul tentativo di stabilire il pieno controllo sull’insediamento di Bogorodichne e creare le condizioni per lo sviluppo dell’offensiva su Slavyansk. I russi usano l’artiglieria vicino a Dibrivny, Karnaukhivka, Nova Dmytrivka e Vernopil. Nella direzione di Lyman, le truppe russe si stanno organizzando per lanciare un’offensiva nelle direzioni Lyman-Raigorodok e Yampil-Siversk”.

Nella direzione di Severodonetsk, prosegue la nota, l’esercito russo ha rafforzato le proprie unità spostando nell’area di Kreminna-Rubizhny fino a due gruppi tattici di battaglione. Con il supporto dell’artiglieria, ha preso d’assalto la città di Severodonetsk e ha cercato di prendere piede nella parte centrale della città. Nella direzione di Bakhmut, l’ esercito russo ha sparato con l’artiglieria contro le posizioni delle forze armate vicino a Novolugansk e Bakhmut. Hanno inoltre intrapreso azioni attive nelle aree di Avdiivka, Kurakhiv, Novopavliv e Zaporizhzhya e aumentato l’uso di aerei e artiglieria. Sulla direzione Nikolaev, vicino a Stanislav, Tomina Balka e area di Kherson, i russi hanno schierato due batterie a reazione e una batteria di artiglieria a botte. Cinque vettori di missili da crociera navali Calibre sono schierati nel Mar Nero. Il nemico continua a subire perdite di manodopera e attrezzature. Per risolvere il problema del ripristino di armi e attrezzature danneggiate, circa 30 brigate mobili sono al lavoro nelle regioni di Belgorod, Voronezh, Rostov, nonché nel territorio temporaneamente occupato della Crimea”.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl