app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Ucraina: Salvini, ‘con bombaroli come Macron attenzione a mandare armi a Kiev’

2 Giugno 2024

Roma, 2 giu. (Adnkronos) – “Non un solo missile, non una sola bomba italiana data per difendersi può andare ad uccidere, a bombardare e a creare stragi dai confini dall’Ucraina. Noi non siamo in guerra contro la Russia e quindi assolutamente ritengo pericolosi quei leader europei ed occidentali che incitano alla prosecuzione della guerra. Dirò di più: noi abbiamo sempre approvato l’invio di aiuti umanitari, militari, per difendersi, ma se dovessero andare avanti queste smanie di guerra, questi piccoli bombaroli alla Macron, noi dovremmo stare molto attenti come Italia a mandare altre armi all’Ucraina. Chi mi si assicura che poi una bomba italiana, un proiettile italiano non vadano a colpire il territorio russo e poi si scateni la terza guerra mondiale? Io non voglio lasciare ai miei figli la terza guerra mondiale sull’uscio di casa”. Lo dice il vicepresidente del Consiglio e segretario della Lega, Matteo Salvini, ospite di ‘In mezz’ora’ su Raitre.

“Se uno invece di lavorare per chiudere le guerre pensa di espandere le guerre creando ancora più morte, ancora più sangue, ancora più problemi -insiste il leader del Carroccio- è un pericolo. È un pericolo Stontelberg, è un pericolo Macron, è un pericolo Scholz. L’Europa non sono Francia e Germania che decidono a tavolino a nome di tutti gli altri. La Costituzione italiana è chiara: l’Italia ripudia la guerra. Quindi noi sin dal primo istante, come Governo e come Lega, in Italia e in Europa, abbiamo sempre approvato qualsiasi tipo di aiuto all’Ucraina aggredita: aiuti economici, militari, umanitari”.

“Da domani in avanti -ribadisce quindi Salvini- voglio vederci molto chiaro. Noi abbiamo sempre approvato qualsiasi aiuto, ma se oggi leader europei e il segretario generale della Nato, quindi non dei passanti ma quelli che decidono, quelli che comandano, dicono che i proiettili e le bombe occidentali, quindi anche italiane, potranno uccidere fuori dal territorio ucraino, allora prima di mandarne altre di armi bisogna pensarci molto, molto bene. Qualcuno parla di un debito europeo per comprare nuove armi, assolutamente mai con il permesso di Salvini e della Lega. Chi sceglie la Lega fa una scelta chiara e non mi interessa se mi accusano di essere filo-russo, filo-putiniano o queste sciocchezze qua. Io non voglio portare l’Italia sull’orlo della terza guerra mondiale nucleare, sarebbe la fine, sarebbe la morte”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Fincantieri, trovato morto presidente Graziano: si indaga per istigazione suicidio

17 Giugno 2024
Roma, 17 giu. (Adnkronos) – E’ morto il presidente di Fincantieri Claudio Graziano. Si sarebbe sp…

Russia: Peskov, ‘Putin non parla mai di armi nucleari di sua iniziativa’

17 Giugno 2024
Mosca, 17 giu. (Adnkronos) – La recente osservazione del segretario generale della Nato Jens Stol…

Milano: trapper Simba La Rue condannato in appello a 3 anni e 9 mesi per rapina

17 Giugno 2024
Milano, 17 giu. (Adnkronos) – E’ stato condannato in appello a 3 anni, 9 mesi e 10 giorni di carc…

Russia: oltre 120 persone con sintomi di avvelenamento a Mosca

17 Giugno 2024
Mosca, 17 giu. (Adnkronos) – Più di 120 persone si sono rivolte ai medici a Mosca con sintomi di …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI