app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Webuild, al via in Calabria la scuola di formazione e occupazione per operatori di cantiere

9 Aprile 2024

Roma, 9 apr. – (Adnkronos) – Con l’inizio dei primi due corsi per operatori di cantiere, parte in Calabria la scuola di formazione e assunzione di Webuild realizzata in collaborazione con la Regione. Circa 45 persone presso la Cittadella Regionale di Catanzaro iniziano un nuovo percorso formativo nell’ambito del programma ‘Cantiere Lavoro Italia’, aggiungendosi alle 1.200 persone già all’opera nella regione tra diretti e di terzi. Il Gruppo è infatti al lavoro nel cantiere del Terzo Megalotto della Strata Statale 106 Jonica, che contribuirà a collegare i litorali jonici di Calabria, Basilicata e Puglia chiudendo l’anello tra gli assi autostradali A14 e A2. Le attività formative in Calabria proseguiranno anche nei mesi di maggio e giugno con l’inizio di nuovi corsi pre-assuntivi, sempre presso la sede della Regione.

“Diamo il benvenuto a 45 dei nostri ragazzi, l’80% di loro troverà lavoro in Webuild”, dice il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto. Webuild, aggiunge, “darà a questi giovani la possibilità di lavorare vicino casa ma, soprattutto, di contribuire alla costruzione delle infrastrutture della loro regione. In molti potranno scegliere anche di andare all’estero” e “mi piacerebbe che Webuild si impegnasse a formare non solo quelli che dovranno lavorare all’interno di questa importante azienda, ma anche tanti altri ragazzi calabresi da impiegare nella costruzione di altre infrastrutture importanti che stanno cominciando a partire in Calabria”

Per Pietro Salini, amministratore delegato del Gruppo Webuild, dare un futuro ai giovani è il motivo per cui è stato lanciato ‘Cantiere Lavoro Italia’. “Il Gruppo ha già assunto le prime 2.000 persone anche provenienti dai percorsi formativi di Webuild, di cui oltre la metà al Sud, e nei prossimi due anni prevediamo di raggiungere in totale 8.000 assunti nel Mezzogiorno, in gran parte in Calabria e Sicilia”. Il comparto infrastrutturale in Italia, continua Salini, “dopo anni di stagnazione, sta vivendo una nuova fase espansiva grazie anche agli investimenti del Pnrr. Agendo in sinergia con le istituzioni, proprio come stiamo facendo qui in Calabria, possiamo creare occupazione qualificata”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

IA: Meloni, ‘al G7 piano d’azione per uso nel mondo del lavoro’

21 Maggio 2024
Roma, 21 mag. (Adnkronos) – “La presidenza italiana del G7 ha messo l’intelligenza artificiale tr…

Finanza, Portale (Politecnico): “3,6 milioni di italiani possiedono cripto attività”

21 Maggio 2024
Milano, 21 mag. – (Adnkronos) – “All’interno di un’indagine svolta sui consumatori tra i 18 e i 7…

Milano-Cortina: pm guarda a fornitori e sponsor, si spulcia nei conti correnti

21 Maggio 2024
Milano, 21 mag. (Adnkronos) – Tre affidamenti “opachi” in cambio di soldi e un’auto, il sospetto …

**Fisco: redditometro divide maggioranza, P.Chigi aggiusta tiro ‘con dm Leo è superato’**

21 Maggio 2024
Roma, 21 mag. (Adnkronos) – L’argine arriva nel pomeriggio, a slavina già partita. A provocarla i…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI