app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Consulcesi, per azione collettiva ‘Aria pulita’ +36% adesioni in Emilia Romagna in tre mesi

15 Marzo 2024

Roma, 15 mar. (Adnkronos Salute) – Dall’inizio del nuovo anno, l’azione collettiva ‘Aria pulita’ promossa dal team di legali Consulcesi ha suscitato un crescente interesse tra la popolazione dell’Emilia Romagna. Solo negli ultimi 3 mesi, sono state registrate più di 43mila dimostrazioni di interesse, pari a circa il 36% delle dimostrazioni complessivamente giunte dalla regione dal lancio dell’azione collettiva. “In Emilia Romagna vediamo crescere la consapevolezza, e di conseguenza l’insofferenza, della popolazione verso un problema che perdura da anni e verso cui le misure intraprese finora si stanno dimostrando insufficienti – afferma Massimo Tortorella, presidente del Gruppo Consulcesi – Il recente studio emerso proprio dal Sant’Orsola e dall’Università di Bologna, poi, conferma ancora una volta la correlazione tra aumento di bronchioliti e alti livelli di inquinamento dell’aria. Ma è solo l’ultimo campanello d’allarme per una situazione critica verso cui oggi più che mai i cittadini chiedono risposte concrete”.

Fin dal suo lancio a giugno 2023, l’azione Aria pulita ha visto una graduale, ma costante crescita del numero di persone interessate. Tra le regioni più coinvolte, subito dopo la Lombardia, il Lazio e la Campania, spicca l’Emilia Romagna. Qui, nello stesso periodo in cui si sono susseguite senza sosta le allerte smog, “abbiamo registrato un’interessante crescita delle dimostrazioni d’interesse dalle persone residenti in regione – osserva Bruno Borin, responsabile del team legale di Consulcesi – La popolazione appare sempre più stufa di dover fare affidamento al meteo per un miglioramento delle concentrazioni degli inquinanti nell’aria e chiede più tutele per la salute”.

Gli ultimi dati (da giugno 2023 al 12 marzo 2024) – si legge in una nota – raccontano di circa 117.570 persone solo in Emilia Romagna che hanno dimostrato interesse nell’azione Aria pulita di Consulcesi. In vetta alla classifica c’è Bologna con 51.236 persone interessate, seguita da: Parma (10.418); Rimini (8.439); Modena (7.080); Reggio Emilia (5.167); Cesena (4.612); Forlì (2.078); Ferrara (1.983); Ravenna (1.887); Piacenza (1.606) e altre circa 14.719 persone di cui è nota la sola regione d’appartenenza.

In totale – ricorda Consulcesi – sono circa 40 milioni i cittadini costretti a respirare aria malsana e potenzialmente dannosa per la loro salute e che, per questo, possono richiedere un risarcimento allo Stato e alle Regioni, aderendo all’azione collettiva Aria pulita.

L’Emilia Romagna è una delle regioni italiane che ospita più comuni candidabili all’azione collettiva. Sono infatti circa 195 i comuni emiliano-romagnoli eleggibili per l’iniziativa legale tra i 3.384 comuni e città italiane individuate dal team di Consulcesi tra quelli per i quali la Corte di Giustizia europea ha multato l’Italia per violazione del superamento dei valori soglia di polveri sottili (Pm10) e biossido d’azoto (NO2). Solo in Emilia Romagna, si stimano circa oltre 3 milioni e 450 mila persone costrette a respirare aria cattiva e potenzialmente dannosa per la loro salute e che, per questo, possono richiedere un risarcimento allo Stato, aderendo all’azione collettiva.

Per partecipare è sufficiente dimostrare, attraverso un certificato storico di residenza, di aver risieduto tra il 2008 e il 2018 in uno o più dei territori coinvolti. Per informazioni su come aderire, Consulcesi mette a disposizione il sito di Aria pulita: www.aria-pulita.it.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Vaccini, Rizzo (Asp Cs): “Per anziani e fragili opuscolo informativo e proposta attiva”

13 Aprile 2024
Roma, 12 apr. (Adnkronos Salute) – “Stiamo proponendo attivamente la vaccinazione” a domicilio e …

Fumo: Richter (Esc), ‘per chi non smette necessaria riduzione del danno’

13 Aprile 2024
Roma, 12 apr. (Adnkronos Salute) – Ridurre i rischi per il fumatore adulto, anche ricorrendo a de…

Fumo, Festinese (UniCamillus): “Basta con la lotta senza riserve, le alternative ci sono”

13 Aprile 2024
Roma, 12 apr. (Adnkronos Salute) – “In Italia l’atteggiamento delle istituzioni sul rischio tabag…

Fumo, Pescatori (presidente del Congresso ‘Nel Cuore di Santa’): “Tema affrontato dalla scienza con un po’ di inerzia”

13 Aprile 2024
Roma, 12 apr. (Adnkronos Salute) – “Ogni anno cerchiamo di parlare di prevenzione primaria e seco…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI