app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Fiore (Amd Lazio): “Monitoraggio con sensori migliora gestione diabete”

1 Luglio 2024

Roma, 1 lug. (Adnkronos Salute) – “Grazie al lavoro sinergico svolto insieme alle associazioni pazienti e alla Regione Lazio, abbiamo oggi a disposizione strumenti di supporto alla terapia per il diabete che consentono di adottare un approccio innovativo per la gestione della patologia. Una modalità nuova che è quella di poter utilizzare nei pazienti in terapia insulinica – in monosomministrazione o che si sottopongono a meno di tre somministrazioni al giorno – questi dispositivi per il monitoraggio del glucosio a bassa tecnologia. E’ un passaggio epocale perché ci dà la possibilità di monitorare il profilo glicemico dei pazienti durante tutto il giorno e non come una fotografia istantanea”. Lo ha detto all’Adnkronos Salute Vincenzo Fiore, presidente Amd Lazio, in occasione della presentazione – oggi a Roma – delle linee prescrittive dei presidi per il monitoraggio glicemico adottate dalla Regione Lazio, tra le prime Regioni in Italia a rimborsare i dispositivi che sostituiscono la puntura del dito per le persone con diabete.

Nei pazienti in terapia insulinica “ci aspettiamo che migliori sicuramente l’andamento della malattia – spiega Fiore – E’ un cambio generazionale perché in molti casi, soprattutto nelle periferie e nel territorio, spesso e volentieri il non uso di questi dispositivi porta ancora al tradizionale utilizzo del diario glicemico che è sorpassato. Con questi dispositivi possiamo ridefinire meglio gli obiettivi di cura e conseguentemente fare una terapia più appropriata”. Inoltre, “l’altro aspetto innovativo è l’apertura dell’uso di questi dispositivi in pazienti con diabete di tipo 2 che hanno un alto rischio cardiovascolare”. Un “cambiamento epocale, perché ci dà la possibilità di verificare e migliorare il processo educativo e di rendere il paziente più consapevole del suo stato di malattia. Con questi strumenti un mese l’anno potrà verificare come si modifica il profilo glicemico in rapporto a quello che fa dal punto di vista fisico e dei nutrienti di cui si alimenta”, conclude.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Merck, al via programma ‘Fertility benefit’ per favorire genitorialità

15 Luglio 2024
Roma, 15 lug. (Adnkronos Salute) – A sostegno della genitorialità dei propri dipendenti e per pro…

Consulcesi Club, webinar e guida per riconoscere e tutelarsi da demansionamento

15 Luglio 2024
Roma, 15 lug. (Adnkronos Salute) – Spesso presentato come una situazione ‘momentanea e straordina…

Indagine ‘Giovani e sanità’, 4 su 10 si fidano del Ssn ma superare ostacoli accesso

15 Luglio 2024
Roma, 15 lug. (Adnkronos Salute) – In caso di malattia o necessità mediche, il 41% dei giovani it…

Telethon, da bando multi-round 4 mln a 22 progetti di ricerca su malattie rare

15 Luglio 2024
Milano, 15 lug. (Adnkronos Salute) – Quasi 4 milioni di euro contro le malattie genetiche rare. A…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI