app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Salute: ministero, vietata pubblicità che confonde integratori con farmaci

Maggio 27, 2022

Roma, 27 mag. (Adnkronos Salute) – “Negli anni si è assistito ad un incremento delle modalità pubblicitarie volte a creare confusione tra farmaci e integratori, o addirittura a proporre gli integratori come farmaci”. Ma per questi prodotti, “in merito alla etichettatura e alla pubblicità – con qualunque canale, incluso l’online – si sottolinea il divieto a fare riferimenti ad attività di prevenzione o cura di patologie o a qualunque comparazione con i farmaci e gli effetti a questi ultimi attribuibili”. E’ il monito contenuto in una circolare della Direzione generale Igiene, Sicurezza alimenti e Nutrizione del ministero della Salute, sul tema ‘Indicazioni sull’uso delle piante e delle loro parti negli integratori alimentari per garantire la sicurezza dei cittadini’.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl