app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Cina Russia

Cina-Russia: crescono gli attriti

La telefonata di Xi a Putin dimostra come la Cina non sia disposta a perdere terreno sul business con l’Occidente per una guerra voluta dalla Russia.
|

Cina-Russia: crescono gli attriti

La telefonata di Xi a Putin dimostra come la Cina non sia disposta a perdere terreno sul business con l’Occidente per una guerra voluta dalla Russia.
|

Cina-Russia: crescono gli attriti

La telefonata di Xi a Putin dimostra come la Cina non sia disposta a perdere terreno sul business con l’Occidente per una guerra voluta dalla Russia.
|
|
La telefonata di Xi a Putin dimostra come la Cina non sia disposta a perdere terreno sul business con l’Occidente per una guerra voluta dalla Russia.

Si erano tanto amati sarebbe una frase sbagliata perché la Cina e la Russia, nella storia e nella realtà, non si sono mai volute troppo bene. Anzi. È capitato ai giorni nostri che alcune convergenze in chiave anti-occidentale e anti-Nato le abbiano fatte avvicinare, ma non troppo. La miccia accesa da Vladimir Putin con l’invasione russa dell’Ucraina ha portato Mosca a rivendicare a ogni piè sospinto – contro il mondo libero – la propria amicizia politica e commerciale con la Cina. A Pechino son rimasti zitti per un po’, facendo passare la semantica di un facile proverbio: chi tace, acconsente. Poi si sono scocciati. E il giorno della scocciatura è adesso.

Il network statale cinese “Cctv” ha infatti fatto sapere che il presidente cinese Xi Jinping ha avuto un colloquio telefonico con il suo omologo russo Vladimir Putin. Una chiacchierata nella quale, secondo il network cinese, Xi avrebbe invitato il presidente russo a muoversi affinché «tutte le parti spingano per una soluzione adeguata della crisi ucraina in modo responsabile». Secondo il resoconto dei media ufficiali, Xi avrebbe aggiunto anche che la Cina sarebbe «disposta a continuare a svolgere il proprio ruolo in questo senso». La telefonata porta con sé due considerazioni. La prima: la Cina non è disposta a perdere terreno sul business (pregiudicando i propri rapporti commerciali) con l’Occidente a causa di una guerra mossa da Mosca. La seconda: Pechino può esercitare – messaggio al mondo libero – una moral suasion sulla Russia. Ovviamente non gratuita. di Max Dal Ponte

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Kate, nel sorriso un messaggio di forza e speranza

15 Giugno 2024
Vedere Kate oggi sorridente, con i suoi bambini e suo marito, nonostante la fatica fisica e ment…

Kate Middleton, in bianco per sua prima uscita pubblica

15 Giugno 2024
Prima apparizione pubblica di Kate Middleton dopo l’annuncio della sua malattia. La principessa …

Ucraina, in Svizzera la conferenza di pace. L’irricevibile offerta di Putin

15 Giugno 2024
Sono una novantina i leader e ministri che si riuniscono oggi e domani in Svizzera per la confer…

Putin: “Pace se Kiev rinuncia a quattro regioni e alla Nato”

14 Giugno 2024
Dopo più di due anni dal 24 febbraio 2022, oggi il presidente russo Vladimir Putin annuncia una …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI