app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Iran attacca Israele

Iran attacca Israele

È iniziato l’attacco iraniano contro Israele: lanciati 50-70 (forse 80) droni cosiddetti kamikaze. Lo stato israeliano potrebbe abbatterli tutti

|

Iran attacca Israele

È iniziato l’attacco iraniano contro Israele: lanciati 50-70 (forse 80) droni cosiddetti kamikaze. Lo stato israeliano potrebbe abbatterli tutti

|

Iran attacca Israele

È iniziato l’attacco iraniano contro Israele: lanciati 50-70 (forse 80) droni cosiddetti kamikaze. Lo stato israeliano potrebbe abbatterli tutti

|
|

È iniziato l’attacco iraniano contro Israele: lanciati 50-70 (forse 80) droni cosiddetti kamikaze. Lo stato israeliano potrebbe abbatterli tutti

È iniziato l’attacco. La tanto annunciata ritorsione di Teheran per il bombardamento della pseudo sede diplomatica iraniana a Damasco, che ha ucciso 7 alti ufficiali della guardie iraniane della rivoluzione, ha preso forma in uno stormo di 50-70 (forse 80) droni cosiddetti kamikaze. Gli ordigni volanti stanno lentamente sorvolando il Kurdistan iracheno diretto verso i loro obiettivi dentro Israele, ancora ignoti.

Ci vorranno ancora ore perché arrivino a toccare lo spazio aereo israeliano e già gli F35 di Gerusalemme si sarebbero alzati in volo per sfrondare il nugolo di ali mortali. L’attacco era infatti stato già rilevato dai radar statunitensi due ore prima dell’annuncio ufficiale israeliano, ma era stato mantenuto il riserbo per evitare qualsiasi interferenza con le operazioni militari. Questo mentre i poliziotti facevano sgomberare per una giusta misura di sicurezza i manifestanti, riunitisi legittimamente e a migliaia per protestare contro il governo di Benjamin Netanyahu.

Difficile sapere cosa accadrà nelle prossime ore. L’attacco, massiccio ma lento e quindi facilmente intercettabile, sembra un classico gran gesto calcolato per generare meno reazione possibile. Israele potrebbe abbatterli tutti o la maggior parte e reagire con poco o nessun danno reale alle infrastrutture iraniane. Tuttavia non sappiamo se questo attacco non rappresenti una prima ondata, a cui si possono sempre aggiungere salve ben più temibili di missili intercontinentali e attacchi con aerei da guerra. D’altronde si tratta sempre di ‘giochi’ missilistici e, soprattutto, è un attacco diretto di uno Stato sovrano contro il suolo di un altro Stato sovrano. Anche chi è nella proverbiale “stanza dei bottoni” gronda di sudore ansioso, in questi casi.

Di Camillo Bosco

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Incubo sul volo Londra-Singapore: un morto e 54 feriti (7 gravi)

21 Maggio 2024
Ieri un Boeing 777-300ER della compagnia Singapore Airlines ha dovuto effettuare un atterraggio …

Svelati, dopo la morte di Ebrahim Raisi

21 Maggio 2024
Ebrahim Raisi era un carnefice, non c’è ragione di cordoglio. Ma neanche di soddisfazione, perch…

Le conseguenze dell’Aia

21 Maggio 2024
Il Procuratore generale della Corte penale internazionale dell’Aia ha richiesto un mandato d’arr…

“Raisi è morto”, l’annuncio ufficiale della tv di Stato iraniana

20 Maggio 2024
Trovato il relitto dell’elicottero su cui viaggiava il presidente iraniano Raisi, nessuna delle …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI