app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Anche in Uk si fa vedere il Green Pass

Anche la Gran Bretagna, il paese che sembrava più libertario, ha deciso di seguire la tanto contestata ‘’via italiana’’ per correre ai ripari e salvare la possibilità di lavorare.

| ,

Anche in Uk si fa vedere il Green Pass

Anche la Gran Bretagna, il paese che sembrava più libertario, ha deciso di seguire la tanto contestata ‘’via italiana’’ per correre ai ripari e salvare la possibilità di lavorare.

| ,

Anche in Uk si fa vedere il Green Pass

Anche la Gran Bretagna, il paese che sembrava più libertario, ha deciso di seguire la tanto contestata ‘’via italiana’’ per correre ai ripari e salvare la possibilità di lavorare.

| ,
| ,

Anche la Gran Bretagna, il paese che sembrava più libertario, ha deciso di seguire la tanto contestata ‘’via italiana’’ per correre ai ripari e salvare la possibilità di lavorare.

Chi contestava la linea del governo Draghi spesso  la prendeva a esempio, e invece adesso anche la Gran Bretagna assomiglia sempre più all’Italia in tema di norme anti Covid. Il problema è la variante Omicron, per cui il premier Johnson è costretto a correre  ai  ripari. Introducendo  una  forma ‘all’inglese’ del Green Pass (per ora limitato a discoteche e grandi eventi), tornando a chiedere l’uso della mascherina nei luoghi chiusi e a suggerire di fare un ricorso più ampio allo smart working.

Il problema è la crescita  dei contagi e il concomitante  avvicinarsi del Natale, con tanto di corsa allo shopping e conseguenti festeggiamenti. Il risultato è che anche il Paese che sembrava più libertario deve correre ai ripari, e il modo in cui lo farà suggerisce ancora una volta che la tanto contestata ‘via italiana’ non solo ha senso ma è saggio percorrerla. Fermo restando che si va a braccio, la verità è che prefigurare scenari in questa pandemia abbiamo già scoperto essere se non impossibile quantomeno difficile.

E quindi ritararsi quando serve è necessario. Intanto da noi siamo arrivati a 100 milioni di somministrazioni di  vaccini:  i numeri crescono e lo dimostra anche il ritorno delle code agli  hub . Sono richiami e terze dosi, ma ci sono anche parecchie prime dosi. D’altronde dal 15 dicembre il Super Green Pass sarà obbligatorio per la scuola e le forze dell’ordine ed è facile supporre che alcuni tra i recalcitranti abbiano alla fine messo da parte il loro scetticismo per salvare la possibilità di lavorare.

di Annalisa Grandi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Luis e Flora, storie d’amore d’altri tempi e altro calcio

25 Maggio 2024
Ho scoperto una storia che colpevolmente non conoscevo nei dettagli: quella della meravigliosa f…

I ragazzi italiani che non t’aspetti

24 Maggio 2024
Sono più liberi dei loro genitori, sono la generazione delle app, della tecnologia che rischia d…

La fuga dei prof da Milano e le verità scomode

24 Maggio 2024
Quasi 800 insegnanti di scuole medie e superiori hanno lasciato Milano per tornare nelle loro pr…

32 anni fa la strage di Capaci, Mattarella: “mafia sempre in agguato, destinata a finire”

23 Maggio 2024
Era il 12 maggio del 1992 quando il giudice Falcone ricevette il pizzino con cui (con molta prob…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI