app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

L’urlo dal palco contro l’invasore

Dal palco del Festival di Coachella, i Måneskin sono andati oltre la semplice esibizione: hanno lanciato un chiaro messaggio contro la guerra e contro Putin. E talvolta fa bene che a farlo sia chi ha la possibilità di farsi ascoltare da molti.

| ,

Hanno portato la realtà sul palco del Festival di Coachella, consapevoli dell’enorme potere della musica, e sono stati giustamente applauditi. Non hanno osato solo con i costumi, come da loro abitudine: questa volta i Måneskin hanno fatto molto di più, lanciando un chiaro messaggio contro la guerra e contro Putin.

Hanno mandato a quel paese, letteralmente, il presidente russo, dichiarandosi invece vicini all’Ucraina. E alle vittime di questa guerra hanno dedicato la loro canzone “Gasoline”, ovvero benzina: «Come riesci a dormire di notte con tutte quelle vite sulla coscienza?» recita il brano. E ancora: «Usi il tuo carburante per uccidere». Parole chiaramente rivolte al Cremlino, un atto d’accusa importante perché pronunciato dalla band che in questi mesi ha vinto tutto e conquistato ovunque le vette delle classifiche. Una canzone con cui i Måneskin aderiscono alla raccolta fondi per i rifugiati dell’Ucraina.

Senza volerne fare degli idoli, è innegabile che la scelta di schierarsi così – e di farlo dal palco di un festival che non è certo l’emblema dell’impegno sociale – sia importante. Soprattutto per i giovani, che li riconoscono come modelli a cui ispirarsi. A loro era rivolta la frase di Damiano che dal palco ha sottolineato come sia un privilegio potersi divertire mentre altrove cadono le bombe. Parole che possono apparire banali e che invece dovrebbero far riflettere, perché è esattamente così. Ma forse talvolta fa bene ribadirlo e che a farlo sia chi ha la possibilità di farsi ascoltare da molti.

 

Di Gaia Bottoni

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl