app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Non ci sono più

Elezioni amministrative 2021: il Movimento 5 stelle, dopo 5 anni dal suo primo trionfo nel 2018, rimane un ricordo.
| ,

Non ci sono più. I Cinque Stelle, che avrebbero dovuto rivoluzionare la politica, l’Italia, l’Europa e subito dopo il mondo, si sono liquefatti nell’urna. A cinque anni e qualche mese dalla tornata di amministrative che segnò il loro primo trionfo e anticipò quello delle politiche 2018.

È solo un lustro, come ricordo nel fondo scritto questa mattina per La Ragione e non c’è più nulla di quel partito-movimento. Sembrano passati 50 anni dalla sera in cui Beppe Grillo si affacciò alla finestra di un albergo prendendo per il sedere i partiti tradizionali, distrutti nelle urne di Roma e Torino. Brandiva una gruccia per abiti, per giocare sul nome di neo sindaco di Torino Appennino, mentre a Roma Virginia Raggi prometteva mirabilia e soprattutto il No alle Olimpiadi. L’emblema di ogni male per motivi che ancora oggi restano del tutto misteriosi e ben occultati nella psiche di un movimento mai cresciuto.

Oggi, di Grillo si sono perse le tracce e il suo silenzio ha un che di pavido, perché i leader non fuggono di notte nel momento della sconfitta. Raggi schiuma rabbia contro i suoi stessi compagni di partito e – incredibile a sentirsi – invoca come suo ultimo “successo“ la candidatura di Roma all’Expo. Roba da non crederci, per gli stessi che ci hanno privato della fortissima possibilità di ospitare i Giochi olimpici.

È solo un esempio, fra i tanti, sullo stato confusionale. In cui è precipitato un partito verso cui hanno guardato con superficialità e bramosia di potere giornalisti, presunti opinion maker, potentini ed ex potenti di turno. Un caravanserraglio che ora si disperde nella ricerca dell’unica cosa che questa varia umanità sa fare: cercarsi un padrone.

di Fulvio Giuliani

Roma Pride: Regione Lazio revoca patrocinio

La Regione Lazio ha revocato oggi il patrocinio alla manifestazione ‘Roma Pride 2023’

“Nazionalità” al posto di “razza” negli atti pubblici

Un parlamentare del PD ha presentato un emendamento al decreto legge riguardante la pubblica ammi…

Carcere in numeri, ristretti e ammucchiati

Non è facile parlare di carcere in Italia. Ti prendono per disfattista, buonista, garantista peloso

Visco e le “considerazioni finali”

Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia, ieri ha svolto per l’ultima volta le sue “consid…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl