app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Roberto Minervini

Festival di Cannes, Roberto Minervini vince il premio per la migliore regia nella sezione “Un Certain Regard” per “I Dannati”

Si prende tutta la scena Roberto Minervini. Il regista italiano è premiato ex aequo per la migliore regia di Un Certain Regard

|

Festival di Cannes, Roberto Minervini vince il premio per la migliore regia nella sezione “Un Certain Regard” per “I Dannati”

Si prende tutta la scena Roberto Minervini. Il regista italiano è premiato ex aequo per la migliore regia di Un Certain Regard

|

Festival di Cannes, Roberto Minervini vince il premio per la migliore regia nella sezione “Un Certain Regard” per “I Dannati”

Si prende tutta la scena Roberto Minervini. Il regista italiano è premiato ex aequo per la migliore regia di Un Certain Regard

|
|

Si prende tutta la scena Roberto Minervini. Il regista italiano è premiato ex aequo per la migliore regia di Un Certain Regard

Si prende tutta la scena Roberto Minervini. L’autore italiano conquista – ex aequo – la migliore regia di Un Certain Regard, grazie al suo I dannati” (già nelle sale, distribuito da Lucky Red). Il cineasta è presente alla cerimonia di consegna, diversamente dall’altra premiata. Rugano Nyoni autrice di “On Be coming a Guinea Fowl”, dallo Zambia, è già partita dal Festival di Cannes.

I dannati”, girato in inglese, è un film bellico in costume ambientato nell’America del 1862 durante la Guerra Civile. Dalla parte dei giovani soldati, del loro punto di vista sul conflitto e della loro sofferenza umana, il film ricorda nei ritmi e nelle atmosfere “Il deserto dei Tartari” di Dino Buzzati e il primo Terrence Malick.

Il massimo premio della sezione Un Certain Regard è invece assegnato, dalla giuria presieduta dal cineasta canadese Xavier Dolan, al cinese “Black Dog”.

Il riconoscimento a Minervini, che da anni vive e lavora in USA, è un bel segno di apprezzamento nei confronti del cinema italiano che guarda ben oltre i confini nazionali.

Ora tocca a Paolo Sorrentino, con “Partenope”, provare ad entrare nel palmarès maggiore. Quello che assegna la Palma d’oro (una speranza) e gli altri premi del concorso principale (per l’italiano, una più concreta possibilità). Domani, sabato 25, la cerimonia di chiusura del 77esimo Festival di Cannes. Fischio d’inizio, per un’oretta di gara, alle 18:45. Campo di gioco, il meraviglioso Grand Theatre Lumière. Che qui, vale Wembley.

di Federico Fumagalli

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Così E. T. abbatté le barriere delle differenze 

11 Giugno 2024
Quando “E. T.” esce nelle sale – l’11 giugno 1982 – la critica e il pubblico ne decretano il suc…

Nelle sale “Kind of Kindness” di Yorgos Lanthimos

11 Giugno 2024
Proiettato in anteprima mondiale alla 77esima edizione del Festival di Cannes, il film “Kind of …

Saluber Jazz Festival, dal 28 al 30 giugno: Nick the Nightfly Quintet tra gli artisti

11 Giugno 2024
Annunciata la seconda edizione del “Saluber Jazz Festival” a Calcinato (Brescia), il primo festi…

Geolier, fuori oggi il nuovo album “Dio lo sa”

07 Giugno 2024
È uscito oggi su tutte le piattaforme digitale il nuovo atteso album di Geolier “Dio lo sa”, ant…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI