app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
1000 miglia 2024

1000 miglia 2024

La 1000 miglia, la corsa più bella del mondo, torna per l’edizione 2024 da oggi martedì 11 a sabato 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri

|

1000 miglia 2024

La 1000 miglia, la corsa più bella del mondo, torna per l’edizione 2024 da oggi martedì 11 a sabato 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri

|

1000 miglia 2024

La 1000 miglia, la corsa più bella del mondo, torna per l’edizione 2024 da oggi martedì 11 a sabato 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri

|
|

La 1000 miglia, la corsa più bella del mondo, torna per l’edizione 2024 da oggi martedì 11 a sabato 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri

La corsa più bella del mondo torna da oggi martedì 11 a sabato 15 giugno – nonostante il tempo incerto e frizzantino – con una cavalcata di 2200 chilometri, protagoniste assolute le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 che percorreranno in cinque tappe – riproponendo il senso antiorario del percorso come nel 2021 e in altre 14 edizioni della 1000 Miglia – il classico itinerario da Brescia a Roma e ritorno.

A insaporire l’epico tour de force dei gioielli d’epoca sarà infatti l’inusuale percorso in senso antiorario, che rievoca il mito delle prime edizioni della 1000 Miglia di velocità. A Torino il primo storico traguardo di tappa: dopo i passaggi del 1947 e 1948 il convoglio sosterà per la prima volta nella città Sabauda e, accolto dalla Mole Antonelliana illuminata con la Freccia Rossa, sfilerà per le vie del centro sino al benvenuto di Piazza San Carlo. Altra novità sarà Genova, sede del pranzo della seconda giornata. Viareggio, Roma e San Lazzaro di Savena le altre località tappa.

FAVORITI, OSPITI E CURIOSITA’

Nell’anno della caccia al record della quarta vittoria consecutiva di Andrea Vesco e Fabio Salvinelli, la concorrenza sarà più agguerrita che mai: Gianmario Fontanella e Anna Maria Covelli, secondi lo scorso anno, saranno i primi pretendenti alla vittoria con la loro Lancia Lambda Casaro VII Serie del 1927. Attenzione anche ad Andrea Luigi Belometti, che in coppia con Gianluca Bergomi ha collezionato due secondi e un terzo posto nelle ultime tre edizioni: il driver quest’anno farà coppia con il giovane Cristian Ricca sulla Lancia Lambda Spider Tipo 221 Casaro del 1929.
Candidati alle prime posizioni anche Turelli-Turelli, Aliverti-Valente e Sisti-Gualandi.
Oltre agli italiani, occhi puntati su Juan Tonconogy e Barbara Ruffini a bordo di un’Alfa Romeo 6C 1750 GS Spider Zagato del 1931, che con la vittoria del 2018 sono ad ora l’ultimo equipaggio straniero ad aver messo la propria firma sull’albo d’oro della corsa.
Accanto ai protagonisti sportivi dell’evento, ci sono poi i volti noti che 1000 Miglia attira da sempre. Sull’Auto 1000, la vettura storica che inaugurerà la partenza del convoglio, ci sarà un bresciano ormai famosissimo in tutta Italia: Blanco percorrerà l’ultima parte del percorso verso viale Venezia e arriverà sulla pedana a bordo della Giannini Sport 750 Siluro. Il vincitore del settantaduesimo Festival di Sanremo rimarrà anche per le premiazioni in Piazza Vittoria. Sulla Lamborghini URUS S della 1000 Miglia Charity si alterneranno alcune speciali pink driver: Giulia Salemi, Aurora Ramazzotti con Goffredo Cerza, Carmela Generali con Marco Cartasegna, Nilufar Addati. A bordo dell’auto a guida autonoma del Politecnico di Milano ci sarà ancora Matteo Marzotto: l’obiettivo di quest’anno è di percorrere l’80 per cento del tracciato in modalità di guida autonoma e il noto imprenditore, oltre che pilota esperto, sarà supervisore e co-driver del robot 71 anni dopo la prima vittoria dello zio Giannino alla 1000 Miglia del 1953.

IL PERCORSO

Il via Martedì 11 Giugno alle 12:30 da Brescia esattamente da Viale Venezia (farà eccezione il Ferrari Tribute, al via da Iseo) per salire verso il Castello di Brescia, teatro delle prime Prove Cronometrate, e ridiscendere per sfilare in Piazza Vittoria attraverso il Villaggio. Uscito dalla città, il convoglio si dirigerà in Franciacorta, per toccare Palazzolo, Bergamo, Novara e Vercelli.
Fine tappa a Torino con chiusura in Piazza San Carlo.
Mercoledì 12, il passaggio da Acqui Terme e il Passo Faiallo fino alla vista del mar Ligure accompagneranno gli equipaggi sino al Porto Antico di Genova, Capitale Europea dello Sport 2024, sede del primo pranzo in gara. Nel pomeriggio, gli equipaggi saluteranno la Liguria passando da La Spezia, poi sarà la volta di Massa e infine del lungomare di Viareggio, seconda città di tappa.
Giovedì 13, le prime prove di giornata si svolgeranno presso le mura di Lucca. Proseguendo verso sud, la Freccia Rossa tornerà ad affacciarsi sulla costa e, lasciata Castagneto Carducci, virerà inizialmente verso l’entroterra per poi sostare per il pranzo a Castiglione della Pescaia. Nel pomeriggio il Lago di Bolsena, il porto di Marta e Ronciglione prima dell’arrivo a Roma con il tradizionale passaggio in pedana di Via Vittorio Veneto. Da Roma, la quarta tappa – venerdì 14 – salirà fino ad Amelia, poi Orvieto e la sosta a Solomeo per il pranzo. Nel pomeriggio il convoglio costeggerà la sponda Nord del Lago Trasimeno, poi attraverserà l’appennino umbro fino a Sinalunga. Non poteva mancare Siena con Piazza del Campo, sede di un Controllo Orario. Attraversate le colline del Chianti, il convoglio raggiungerà Prato. Gli ultimi chilometri toscani renderanno omaggio alla storia della 1000 Miglia di velocità col Passo della Futa e della Raticosa; arrivo di tappa a San Lazzaro di Savena.
La quinta e ultima tappa – sabato 15 – toccherà Ferrara, Villafranca di Verona e il Lago di Garda: Peschiera, Sirmione, Desenzano, la Valtenesi e infine Salò per l’ultimo Controllo Timbro della 1000 Miglia 2024 prima del traguardo finale in Viale Venezia a Brescia.

di Renata Sortino

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Cosa ci racconta la Spagna dei meravigliosi ragazzi

16 Luglio 2024
La domenica perfetta della Spagna non è solo una questione tecnico-agonistica

Morata vince l’Europeo e corre a festeggiare con i figli in lacrime

15 Luglio 2024
Emozioni e lacrime di gioia per Alvaro Morata, dopo la vittoria della Spagna agli Europei 2024 c…

Inghilterra, 2 milioni di “malati” dopo la sconfitta con la Spagna

15 Luglio 2024
Ben due milioni di persone si sono date malate oggi in Inghilterra, il giorno dopo la sconfitta …

Euro 2024: Spagna campione d’Europa, Inghilterra affondata 2-1

14 Luglio 2024
La Spagna è campione d’Europa. Nella finale di Euro 2024, a Berlino, la nazionale spagnola batte…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI