app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app

Cambio di racchette a Torino

Difficile capire se prevale la tristezza per l’infortunio di Berrettini o la gioia per Sinner. Di sicuro, adesso il tennista ventenne sogna l’impresa: accedere alle semifinali delle Atp Finals.

|

Lo sport è quel mondo parallelo dove talvolta le emozioni e le circostanze della vita ‘normale’ accelerano a ritmi impensabili in altri contesti. Pensate al balletto di emozioni contrastanti fra Matteo Berrettini e Jannik Sinner. L’Italia del tennis è arrivata alla prima edizione torinese delle Atp Finals coccolando il suo numero uno, stabilmente nella Top 10 da oltre un anno e storico finalista di Wimbledon la scorsa estate.

Era logico puntare su questo ragazzone, arrivato alla piena maturità tecnica e psicologica, come dimostrato proprio sulla leggendaria erba londinese. Il tempo di un set ed ecco il più beffardo degli ‘incubi’ sportivi, con la schiena che fa crack e il forzato addio al torneo dei sogni. In casa.

Al suo posto, primo degli esclusi in quella che viene chiamata la ‘Race to Turin’ – i fortunati casi della vita – un altro azzurro, Jannik Sinner, il fenomenale ventenne già Top 10. Novello Giulio Cesare, l’altoatesino ha firmato il più classico e spettacolare dei veni, vidi, vici.

Avversario liquidato con un doppio 6-2 e ora addirittura il sogno – se questa sera riuscisse nell’impresa di battere il numero due al mondo Medvedev e arrivassero grandi notizie dall’altro match del girone – di approdare alle semifinali delle Atp Finals. Lui, spettatore/riserva fino a 48 ore fa. Che fare, gioire con Sinner o intristirsi per Berrettini? Impossible scegliere, ma soprattutto sbagliato (e destinato a fallimento) moderare le emozioni. Il sogno di Jannik è il nuovo sogno dell’Italia dello sport.

di Diego de la Vega

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl