app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Jacobs oro Europei Roma 2024

Jacobs è oro, argento di Ali, è doppietta azzurra agli Europei di Roma 2024

Jacobs vince l’oro agli Europei di Roma con un tempo di 10.02, seguito dall’argento di Ali. Sale così il conto delle medaglie azzurre per la Nazionale in assoluto più forte di sempre

|

Jacobs è oro, argento di Ali, è doppietta azzurra agli Europei di Roma 2024

Jacobs vince l’oro agli Europei di Roma con un tempo di 10.02, seguito dall’argento di Ali. Sale così il conto delle medaglie azzurre per la Nazionale in assoluto più forte di sempre

|

Jacobs è oro, argento di Ali, è doppietta azzurra agli Europei di Roma 2024

Jacobs vince l’oro agli Europei di Roma con un tempo di 10.02, seguito dall’argento di Ali. Sale così il conto delle medaglie azzurre per la Nazionale in assoluto più forte di sempre

|
|

Jacobs vince l’oro agli Europei di Roma con un tempo di 10.02, seguito dall’argento di Ali. Sale così il conto delle medaglie azzurre per la Nazionale in assoluto più forte di sempre

Serviva un segnale, dopo tre anni difficili successivi alla sbornia di Tokyo 2020, a meno di 50 giorni dalle Olimpiadi di Parigi. Marcell Jacobs l’ha dato agli Europei, a Roma, a casa sua. Anche se è ancora distante – parecchio – da quel che era tre anni fa. Jacobs rivince l’oro europeo, due anni dopo quello centrato a Monaco di Baviera, con un tempo (10.02) che dovrà essere parecchio limato per candidarsi al podio ai Giochi di Parigi, dove correranno sprinter come l’americano Lyles, che ha fatto segnare 9.65 a Kingston. Ci sono degli snodi nella carriera dei fuoriclasse, anche crudeli in realtà: la grandezza va confermata, specialmente dopo il 2021 tra l’oro ai Giochi nipponici e (e anche agli Europei), invece il velocista italiano è andato praticamente in letargo, tra scelte discutibili sul percorso successivo ai Giochi e gli infortuni in serie. Poi, la fuga di lavoro negli Stati Uniti: si è trasferito in California con moglie e figli, in modalità invisibile, alla ricerca di lavoro e normalità con il guru della velocità, Rana Reider, costruendo – anche dal confronto con i migliori al mondo nei 100 – anche un telaio, “una scocca” avrebbe detto il ct della nazionale italiana di calcio, Luciano Spalletti, per reggere i delicati equilibri del suo fisico. A Roma non erano in gara i migliori, Jacobs per Parigi deve dare di più.

Intanto, ha centrato l’oroil quinto italiano in due giorni di gare – mentre sono dieci le medaglie azzurre. Dalla pista dell’Olimpico – con gli spalti quasi vuoti – c’è stata l’esibizione di potenza della squadra italiana, che giocava in casa certo, ma che ha espresso una serie di potenziali atleti da podio ai Giochi di Parigi. Dietro Jacobs si è piazzato Chituru Ali, ragazzone di due metri da Como con il mito di Usain Bolt. E prima come Lorenzo Simonelli, un motore impressionante nei 110 hs, con primato europeo (13.05, anche secondo crono stagionale) e che è seriamente candidato al podio olimpico, nonostante la batteria di americani, giamaicani in gara in Francia.

Prima ancora ha dato spettacolo Leonardo Fabbri: oro nel peso, lanciando ben oltre i 22 metri (22,45 metri), unico in stagione a far segnare questa misura. Poi, l’argento nel salto in lungo di Mattia Furlani nella gara straordinaria del campione olimpico, il greco Miltiades Tentoglu, con 8.65, poi Francesco Fortunato, bronzo nella 20 km di marcia maschile, e conquista il bronzo. Sale così il conto delle medaglie azzurre per la nazionale in assoluto più forte di sempre. Solo buone notizie, quindi, in vista di Parigi 2024, in attesa della prova di altri fenomeni, come Gimbo Tamberi. Sperando che Jacobs salga di colpi a Parigi.

Di Nicola Sellitti

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Le Fake News intorno a noi

19 Giugno 2024
Il coro dei tifosi rumeni contro Putin agli Europei? Una fake news ma anche una grande lezione p…

Jacobs vola. Ali pure. Fulmine Italia sui 100 – IL VIDEO

18 Giugno 2024
Si inizia a far sul serio. In vista dei Giochi di Parigi gli azzurri Marcell Jacobs e Chituru Al…

Il ‘cucchiaio’ di Panenka che diventò leggenda

18 Giugno 2024
Finale degli Europei di calcio del 20 giugno 1976 a Belgrado: Antonín Panenka fa un rigore dei s…

Sofia Goggia torna a sciare dopo 4 mesi dal terribile infortunio

18 Giugno 2024
È un ritorno speciale quello di Sofia Goggia: la straordinaria sciatrice anticipa i tempi previs…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI