app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Preziosi lascia, un’era si avvia alla chiusura

L’addio al Genoa di Enrico Preziosi dopo 18 anni consecutivi in serie A.
|

Preziosi lascia, un’era si avvia alla chiusura

L’addio al Genoa di Enrico Preziosi dopo 18 anni consecutivi in serie A.
|

Preziosi lascia, un’era si avvia alla chiusura

L’addio al Genoa di Enrico Preziosi dopo 18 anni consecutivi in serie A.
|
|
L’addio al Genoa di Enrico Preziosi dopo 18 anni consecutivi in serie A.
La fine dei 18 anni di Enrico Preziosi alla guida del gloriosissimo Genoa Cricket and Football Club (la squadra di calcio più antica d’Italia, fondata dagli inglesi nel 1893) non è accompagnata dai toni e dai commenti che pure avrebbe potuto meritare. Almeno per una discreta parte della sua gestione, che ora passa all’ennesimo fondo americano, il 777 Partners.

Troppo travagliata e contestata l’ultima e non breve fase, per non influenzare il giudizio complessivo di critica e tifosi.

Preziosi, certo non da solo, è stato superato dagli eventi. In un primo momento senza neppure rendersene conto, poi non riuscendo a reagire come sarebbe stato necessario. La sua è stata la gestione tipica di proprietà non in grado di tener botta alla folle esplosione dei costi, a cui si è cercato di rispondere con soluzioni finanziarie fantasiose e non di rado immaginifiche, incentrate sulla politica delle plusvalenze. Acquistare e rivendere giocatori a ritmi apparentemente illogici, in realtà rispondenti a una sola legge: creare voci attive in grado di puntellare bilanci gravemente compromessi. Preziosi non è stato certo l’unico a eccellere in questa pratica, ma ha finito per pagarla più di altri. A causa di qualche ‘allegria’ di troppo e di una cronica passione per le esagerazioni dialettiche e comportamentali. Il suo tempo al Genoa appariva finito da tempo, per quanto non sia stato tutto da buttare. Crediamo gli vada riconosciuto almeno l’onore delle armi e il merito di 18 anni consecutivi in serie A, tutt’altro che scontati.   Di Diego de la Vega

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Roberto Baggio sbarca su Instagram… in Panda

Oltre 3 milioni di visualizzazioni in 2 giorni. E il numero è destinato a crescere ancora. Di cos…

La via tedesca al calcio

La Germania rinuncia ai fondi privati di equity nel proprio campionato calcistico dopo le pro…

Jasmine Paolini trionfa, suo il Wta 1000 di Dubai

C’è una nuova stella nel tennis italiano: Jasmine Paolini vince il suo primo WTA 1000 a Dubai e…

L’ex calciatore Dani Alves condannato a 4 anni e mezzo di carcere per stupro

Dani Alves, ex calciatore di Barcellona, Juventus e Paris Saint-Germain, è stato condannato a 4 a…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI