app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Spalletti Velasco

Spalletti faccia come Velasco

Spalletti non dispone certo degli assi di briscola usciti dal mazzo di Velasco. Un epigono in maglia azzurra a Euro 2024 di Paola Egonu non c’è

|

Spalletti faccia come Velasco

Spalletti non dispone certo degli assi di briscola usciti dal mazzo di Velasco. Un epigono in maglia azzurra a Euro 2024 di Paola Egonu non c’è

|

Spalletti faccia come Velasco

Spalletti non dispone certo degli assi di briscola usciti dal mazzo di Velasco. Un epigono in maglia azzurra a Euro 2024 di Paola Egonu non c’è

|
|

Spalletti non dispone certo degli assi di briscola usciti dal mazzo di Velasco. Un epigono in maglia azzurra a Euro 2024 di Paola Egonu non c’è

Luciano, fai come Julio. Resta fisso negli occhi il trionfo delle azzurre del volley in Nations League, con Paola Egonu di nuovo al centro della scena e ovviamente il pensiero corre a Velasco, venerabile maestro che ha rilanciato in pochi mesi – e arrivano le Olimpiadi, che mancano al suo formidabile curriculum – un ambiente triste, sfibrato da polemiche, litigi, allontanamenti. Dalla pallavolo a Euro 2024, stasera alle 21 tocca a Spalletti che, come Velasco, è docente di sport di livello altissimo e pesa poco che il tecnico toscano non abbia vinto quanto il vate argentino, perché ha compiuto diversi capolavori, tra Udine, Roma, in Russia, anche all’Inter, fino allo scudetto napoletano. 

Oggi l’Italia che fino a qualche giorno fa ha snobbato Euro 2024 e poi ha puntato il dito – giustamente – per la sconfitta mortificante (non nel punteggio) con la Spagna, chiede al ct di invertire la rotta, allontanare lo spettro croato, che sarà anche datato, segnato dal tempo, ma con i volponi che sanno giocare le partite che contano, è sempre un pericolo. Non conforta il conto dei precedenti: cinque pari e tre sconfitte in otto gare, mai un successo. Ci serve un punto, ma meglio, molto meglio vincere. Per tanti motivi, non tutti scontati. 

Come scritto in precedenza, Spalletti non dispone certo degli assi di briscola usciti dal mazzo di Velasco. Un epigono in maglia azzurra a Euro 2024 di Paola Egonu – solo per citarne un nome – non c’è all’orizzonte e nessuno neppure si avvicina a quel livello. Forse solo Donnarumma, che però gioca in porta, ha già evitato la goleada con la Spagna, spetta a qualcun altro andare a segno. 

I cambi per la partita di questa sera dovrebbero essere diversi: Spalletti si è legato a doppia mandata a Di Lorenzo e ha fatto intendere che in mezzo al campo e in avanti ci saranno altre facce. Dovrebbero restare fuori Dimarco, Pellegrini, Frattesi e Scamacca: dentro Darmian, Cristante, Cambiaso, Retegui. Un’altra carta è Raspadori in appoggio alla punta centrale. Più sostanza, perdendo un pizzico di qualità. Mutamenti che ci stanno, si è alla terza partita e non sono consentiti approcci soft. Il ct azzurro, come Velasco, sa essere anche uno straordinario condottiero, ma per essere convincente deve avere pieno accesso alla mente dei suoi ragazzi. Sinora questa osmosi non è sembrata realizzata al 100% e la tattica non è ovviamente tutto: sa, il ct, che edificare una squadra che si fonda su un solo pilastro avviene poche volte in una carriera e su questo punto Velasco, filosofo in tuta che conosce come va il mondo, resta inarrivabile. Andare oltre il pericolo croato, tutti insieme, potrebbe portare Spalletti e il gruppo azzurro a compattarsi definitivamente, una volta per tutte. E poi, chissà, divertirsi, dagli ottavi in poi.

di Nicola Sellitti

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Sinner non parteciperà alle Olimpiadi di Parigi

24 Luglio 2024
Jannik Sinner non parteciperà ai Giochi Olimpici di Parigi. A renderlo noto, è lo stesso n. 1 al…

Berrettini domina

21 Luglio 2024
Matteo Berrettini vince il torneo di Gstaad e dopo lunghi e dolorosi mesi di buio si è riscopert…

Berrettini c’è

20 Luglio 2024
Berrettini ora corre: battuto Tsitsipas 7-6 7-5, è finale a Gstaad, dove l’azzurro giocherà cont…

Chiude 90º minuto. Finisce un’era

19 Luglio 2024
Sparisce uno dei due segmenti del romanzo popolare, assieme a “Tutto il calcio minuto per minuto…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI