app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

L’hackeraggio ripropone il biglietto che fu

Ransomware: la tecnica di hackeraggio che cripta le infrastrutture informatiche delle società e chiedono il pagamento di un riscatto. Le aziende in Italia non sono obbligate a denunciare i crimini informatici, il che rende il futuro inquietante.
|

L’hackeraggio ripropone il biglietto che fu

Ransomware: la tecnica di hackeraggio che cripta le infrastrutture informatiche delle società e chiedono il pagamento di un riscatto. Le aziende in Italia non sono obbligate a denunciare i crimini informatici, il che rende il futuro inquietante.
|

L’hackeraggio ripropone il biglietto che fu

Ransomware: la tecnica di hackeraggio che cripta le infrastrutture informatiche delle società e chiedono il pagamento di un riscatto. Le aziende in Italia non sono obbligate a denunciare i crimini informatici, il che rende il futuro inquietante.
|
|
Ransomware: la tecnica di hackeraggio che cripta le infrastrutture informatiche delle società e chiedono il pagamento di un riscatto. Le aziende in Italia non sono obbligate a denunciare i crimini informatici, il che rende il futuro inquietante.
Per chi volesse provare l’emozione di andare al cinema negli anni Novanta, la catena “The Space Cinema” offre questo brivido: pagamento esclusivamente in contanti, sbigliettamento con blocchetto di ticket con matrice, assegnazione del posto rigorosamente a penna su pianta della sala stampata su carta. Non si tratta però di un’operazione di marketing. In realtà il motivo non è stato comunicato chiaramente, riferendosi a generici ‘problemi informatici’, ma dopo una settimana pare chiaro anche al meno smaliziato che la causa non possa essere altro che un ransomware: l’ormai celeberrima tecnica di hackeraggio che cripta le infrastrutture informatiche delle società colpite per ottenere un riscatto. Visto che il consorzio è nato nel 2009, avranno forse chiamato qualche vecchia maschera per farsi spiegare come si gestisce un cinema senza l’ausilio di Internet. Se la situazione è grave ma non seria, lo dobbiamo al fatto che stavolta sia stato colpito un servizio che, per quanto importante per i cinefili, non è necessario per il corretto funzionamento del consorzio civile e non coinvolge settori essenziali come quello della sanità o della logistica. Ma già il dettaglio che le aziende non siano, in Italia, obbligate a denunciare i crimini informatici che hanno subìto rende la prospettiva del futuro decisamente inquietante: cosa faremo quando un ransomware immobilizzerà un hub della grande distribuzione? Quando bloccherà un porto? Quando colpirà la distribuzione di carburante, come già successo negli Stati Uniti?   di Camillo Bosco

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Studenti e Intelligenza Artificiale, delegare al posto di copiare

19 Maggio 2024
Il rapporto tra studenti e Intelligenza Artificiale: secondo una recente ricerca il 65% degli st…

Divertimenti e rompicapi

16 Maggio 2024
Grazie ai moderni videogame, oggi anche i passatempi più in voga dello scorso millennio continua…

Competizioni avventurose, dallo sport alla strategia

15 Maggio 2024
I videogiochi offrono da sempre contesti perfetti per ogni tipo di competizione, da quelle sport…

Passatempi molto evocativi, dai deserti allo spazio

15 Maggio 2024
Nati una cinquantina d’anni fa come semplici passatempi, i videogiochi sono arrivati a diventare…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI