app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Catanzaro sotto accusa i vertici del carcere

Catanzaro, sotto accusa i vertici del carcere

Catanzaro: l’ex direttrice del penitenziario, il comandante, l’assistente capo e alcuni agenti coinvolti nell’ennesimo caso di malagiustizia

|

Catanzaro, sotto accusa i vertici del carcere

Catanzaro: l’ex direttrice del penitenziario, il comandante, l’assistente capo e alcuni agenti coinvolti nell’ennesimo caso di malagiustizia

|

Catanzaro, sotto accusa i vertici del carcere

Catanzaro: l’ex direttrice del penitenziario, il comandante, l’assistente capo e alcuni agenti coinvolti nell’ennesimo caso di malagiustizia

|
|

Catanzaro: l’ex direttrice del penitenziario, il comandante, l’assistente capo e alcuni agenti coinvolti nell’ennesimo caso di malagiustizia

Nel momento più critico degli ultimi anni per le carceri – fra sovraffollamento e suicidi da record – arriva una notizia potenzialmente in grado di metterci un carico mica da poco. I carabinieri e la polizia penitenziaria di Catanzaro (su provvedimento del gip del capoluogo calabrese) hanno eseguito 38 misure cautelari, di cui 26 arresti.

Fra i coinvolti nell’operazione – che conta in tutto 76 indagati – ci sono l’ex direttrice del penitenziario cittadino Angela Paravati (finita in carcere), il comandante e l’assistente capo della polizia penitenziaria della struttura (Simona Poli e Franco Cerminara) più alcuni agenti, sette dei quali già sospesi dal servizio. Fra i reati contestati ce ne sono di gravissimi, come l’associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e al traffico di droga.

L’ex direttrice è per esempio accusata di falso e falsità ideologica, corruzione e addirittura evasione: secondo gli inquirenti avrebbe favorito la fuga di un detenuto nel 2022. Ci sono poi presunte mancate segnalazioni sul portale del Dap di proteste dei detenuti, ci sono episodi di sospetta corruzione, più droga e cellulari forniti ai ristretti.

Intendiamoci: siamo soltanto nella primissima fase delle indagini e dunque – come in tutte le maxi operazioni – a maggior ragione questa richiede grandissima cautela per la delicatezza dei ruoli dei personaggi coinvolti e per il contesto. Ma in un momento così anche il solo sospetto risulta tossico per l’intero sistema giustizia.

di Valentino Maimone

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Palermo, marito dell’eurodeputata Donato trovato morto in auto

25 Maggio 2024
È stato ritrovato oggi, nella sua auto, l’architetto Angelo Onorato, titolare di un negozio di a…

È morto Franco Anelli, rettore dell’Università Cattolica: si tratterebbe di suicidio

24 Maggio 2024
Franco Anelli, il magnifico rettore dell’Università Cattolica di Milano, è morto a 60 anni nella…

Ilaria Salis lascia il carcere: andrà ai domiciliari

23 Maggio 2024
Ilaria Salis ha lasciato questa mattina il carcere di massima sicurezza di Budapest e si trova a…

Pozzuoli, nuova scossa di 3.4 dopo una notte tranquilla

22 Maggio 2024
La notte è stata tranquilla, ma poco fa una nuova scocca ha fatto tremare gli edifici dell’area …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI