app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app

Non fidarsi del gatto, se sei il sorcio

Molti si sono dimenticati dello spread, che resta però acquattato come un gatto.

|

Si muove sopra 130 e ha lambito 135 punti base. Molti si sono dimenticati dello spread, non è più di moda, ma lui non si è dimenticato di noi. Se ne sta flesso sulle zampe, come un pacifico gatto, ma le orecchie sono dritte, la coda rivolta verso l’alto, gli occhi puntano sopra il muretto e un leggero fremito attraversa il suo corpo. Capisci che il felino può distendersi, ma può anche saltare, come solo loro sanno fare.

130 o 135 non è un granché. Come misurare la temperatura e vedere che sta tra 36.9 e 37.2, un nonnulla. Poi, però, ricordi di avere preso già un bel po’ di paracetamolo e quella trascurabile alterazione assume un significato diverso.

Impossibile immaginare politiche monetarie più accomodanti di quelle che stiamo vivendo. Fin troppo. Una volta avviata la ripresa si vuole ‘sostenerla’, il che significa mettere in atto una politica pro-ciclica. Sul lato opposto, ovvero tagliare la spesa pubblica durante una recessione, si sostiene che la politica pro-ciclica sia un errore.

Su questo stiamo a vedere, ma la lieve alterazione, che ogni tanto cresce, segnala quel che potrebbe accadere se lo scenario cambiasse. Ragion per cui c’è poco da fare gli spiritosi, con i soldi che abbondano: se non li metti a creare ricchezza finiranno con il creare solo debito, quindi miseria. Altro che “assalto alla diligenza”, in programma con la legge di bilancio.

Mai fidarsi della mansuetudine dei gatti, della loro apparente propensione a dormire. Specie se si è il sorcio che passeggia sul muretto.

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl