app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Rider e fattorini salveranno il mondo

L’importanza della figura del fattorino, che spesso assume il ruolo di “salvatore”, soprattutto per l’economia post pandemia.
|

Rider e fattorini salveranno il mondo

L’importanza della figura del fattorino, che spesso assume il ruolo di “salvatore”, soprattutto per l’economia post pandemia.
|

Rider e fattorini salveranno il mondo

L’importanza della figura del fattorino, che spesso assume il ruolo di “salvatore”, soprattutto per l’economia post pandemia.
|
|
L’importanza della figura del fattorino, che spesso assume il ruolo di “salvatore”, soprattutto per l’economia post pandemia.
Shut in economy è il termine con cui viene spesso etichettata l’economia post pandemia, ovvero quel modo di vivere che è definitivamente cambiato dopo l’arrivo e, si spera, la dipartita del Covid-19. Letteralmente shut in significa rinchiudere, quindi shut in economy significa economia chiusa o, meglio, ‘economia tra i confini’, quella che potrebbe sembrare una controtendenza rispetto alla globalizzazione alla quale siamo abituati da tempo ma che, in effetti, è un concetto presente da secoli nella storia dell’uomo visto che si è manifestato in occasione di guerre, pandemie e altre situazioni di disagio collettivo.

Un suo perfetto esempio, per portare a terra un concetto astratto, è l’economia dei monasteri.

La novità, che non trova riscontri storici, sta nel fatto che oggi sono i dispositivi tecnologici a diventare protagonisti: non monasteri chiusi agli estranei e in cui gli ingranaggi economici girano su piccola scala ma semmai ognuno di noi, in casa con smartphone e computer, che fa girare gli ingranaggi su grande scala, in tutto il pianeta. Certo, non tutti i lavori possono essere svolti in smart working (difficile immaginare un muratore o un panettiere in lavoro ‘agile’) ma moltissime mansioni riguardanti i servizi possono essere rese, per così dire, domestiche. Questa situazione – forzata ma entrata nelle abitudini e del tutto nuova – ‘esalta’ lavori considerati di poco conto fino a pochi mesi fa e che oggi, invece, sono fondamentali (e lo saranno sempre di più). Pensiamo per esempio a tutte le attività legate alla logistica, come potrebbero essere i rider che portano il cibo o i corrieri dei grandi e-commerce planetari che oltre alle batterie ricaricabili per il joypad ti consegnano a casa la spesa, prodotti di ogni tipo e, perché no, anche medicinali.

Come nel videogioco per Playstation “Death Stranding”, il fattorino assurge a un ruolo di deus ex machina, quasi di salvatore: una sorta di anello di congiunzione tra la produzione e la segregazione.

E proprio qua sta il punto. Internet offre una gigantesca possibilità per il futuro, a patto che esistano persone che siano in grado di trasformare in concretezza quanto avviene online. Di fatto, nei prossimi mesi, sentiremo molto parlare di logistica. Rider e corrieri finora sono stati (e sono) una categoria poco coesa oltre che spesso sottopagata, ma la situazione attuale porterà a una grande crescita di attenzione sociale attorno a questo gruppo di lavoratori che sarà fondamentale nell’economia futura. Fatevi una partita a “Death Stranding” e vedrete se il fattorino è importante o no.   Di Rudy Bandiera

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Tavares e l’elettrico cinese

17 Maggio 2024
L’accordo sancito nelle ultime ore da Carlos Tavares con Stellantis sull’elettrico ci dice una s…

Vincolati al vincolo esterno

15 Maggio 2024
Il vincolo esterno non è nei trattati europei, non è nei parametri legati a Maastricht, ma nella…

Italiani, popolo di stacanovisti

05 Maggio 2024
Dagli ultimi dati Eurostat si evince che gli italiani sono i più stakanovisti degli altri europe…

Se l’auto si scarica

04 Maggio 2024
I dati sulle immatricolazioni nel mese di aprile evidenziano una stasi del settore automotive el…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI