app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Analfabeti

Nel concorso per magistrati che si è svolto a luglio, su oltre 1.500 prove solo 88 sono state ritenute idee. Il motivo? I candidati non conoscono l’italiano, “la conditio sine qua non sin dalle elementari”.
| ,

Analfabeti

Nel concorso per magistrati che si è svolto a luglio, su oltre 1.500 prove solo 88 sono state ritenute idee. Il motivo? I candidati non conoscono l’italiano, “la conditio sine qua non sin dalle elementari”.
| ,

Analfabeti

Nel concorso per magistrati che si è svolto a luglio, su oltre 1.500 prove solo 88 sono state ritenute idee. Il motivo? I candidati non conoscono l’italiano, “la conditio sine qua non sin dalle elementari”.
| ,
| ,
Nel concorso per magistrati che si è svolto a luglio, su oltre 1.500 prove solo 88 sono state ritenute idee. Il motivo? I candidati non conoscono l’italiano, “la conditio sine qua non sin dalle elementari”.
Gli esami non finiscono mai, come nella commedia di Eduardo De Filippo. Chi tanto si è scaldato per l’ipotesi di non reintrodurre quest’anno gli scritti all’esame di Maturità forse dovrebbe dare un’occhiata a quello che succede in certi concorsi. Uno su tutti, quello per i magistrati che si è svolto a luglio e che ci regala uno spaccato disarmante su quello che davvero dovrebbe preoccuparci. Perché la commissione esaminatrice di oltre 1.500 prove ne ha ritenute idonee solo 88. E non perché i candidati non conoscessero la materia, ma perché a quanto pare proprio non sanno l’italiano. Che poi in verità sarebbe la base per poterlo svolgere quel lavoro: difficile immaginare che chi non coniuga correttamente i verbi possa conoscere il latino e l’inglese, che pure sono richiesti. E qui non stiamo parlando di ragazzini, stiamo parlando di persone adulte che la loro formazione scolastica l’hanno conclusa da più di qualche anno. Eppure, il quadro che ne emerge è sconfortante. Possiamo dirci realmente sorpresi? No in verità, perché quotidianamente abbiamo esempi di come a tutti i livelli – da noi giornalisti in primo luogo fino a persone che ricoprono importanti cariche pubbliche – alle volte manchi la conoscenza di alcune regole basilari della lingua italiana. Roba che dovrebbe essere acquisita da parecchio tempo, e invece no. Non a caso esistono decine di siti che forniscono esempi di prove di grammatica per chi vuole fare un concorso pubblico. Inutile che ce la si prenda con i ragazzi, perché anche noi adulti spesso rimediamo delle figure imbarazzanti. Questo di certo deve far riflettere sul sistema dell’istruzione, e da ben prima dell’esame di Maturità. L’offerta formativa è oggettivamente vastissima. Peccato che ci si perda sulle basi, su quella che dovrebbe essere la conditio sine qua non sin dalle elementari: la conoscenza dell’italiano, appunto. Perché senza quella, possiamo pure specializzarci nei più disparati settori, ma resteremo incapaci di comunicare in modo corretto, di esporre e parlare in pubblico senza diventare macchiette. Dovrebbero quasi far causa allo Stato, questi candidati che non conoscono l’idioma natio: perché sono diplomati e laureati eppure non sanno usare il congiuntivo. Avrebbero dovuto essere bocciati, prima di arrivare a fare quelle figuracce. Un sistema di istruzione inadeguato è un tema che riguarda tutti. Per i ragazzi c’è ancora tempo di recuperare fra i banchi; per noi adulti la scuola invece non può più fare nulla. Ma visto che passiamo il nostro tempo connessi, per lo più a fare cose totalmente inutili, una buona pratica potrebbe essere utilizzare qualche prezioso istante online per chiarirci qualche dubbio grammaticale. Magari non è divertente, però è utile.   di Annalisa Grandi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Asia, 14 anni, malata di tumore, viene insultata sul web. Mattarella: “Complimenti per la tua forza”

18 Maggio 2024
La ragazza che vedete suonare il pianoforte nel video si chiama Asia, ha 14 anni, è malata di tu…

Con mammà fino a 34 anni, qualche perché in più

16 Maggio 2024
Numeri impressionanti sulla quota di ragazzi fra i 18 e i 34 anni che in Italia vivono ancora co…

Il fenomeno delle stay-at-home girlfriend

14 Maggio 2024
Sveglia non prima delle 9 del mattino, colazione dietetica, accurata routine di bellezza e tanto…

Maternità surrogata, se il conto sale e i genitori sono al verde

11 Maggio 2024
Una coppia di italiani sta facendo di tutto per riportare a casa i due figli nati tramite matern…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI