app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Casaluce allevamento

Casaluce (Caserta), cani maltrattati: sequestrato l’allevamento

Lo vedete questo cane terrorizzato? È uno dei 370 che provengono dall’inferno di un allevamento lager a Casaluce, nel Casertano
|

Casaluce (Caserta), cani maltrattati: sequestrato l’allevamento

Lo vedete questo cane terrorizzato? È uno dei 370 che provengono dall’inferno di un allevamento lager a Casaluce, nel Casertano
|

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La Ragione (@laragione.eu)

Casaluce (Caserta), cani maltrattati: sequestrato l’allevamento

Lo vedete questo cane terrorizzato? È uno dei 370 che provengono dall’inferno di un allevamento lager a Casaluce, nel Casertano
|
|
Lo vedete questo cane terrorizzato? È uno dei 370 che provengono dall’inferno di un allevamento lager a Casaluce, nel Casertano
Lo vedete questo cane terrorizzato? È uno dei 370 che provengono dall’inferno di un allevamento lager. Sì perché a Casaluce nel Casertano c’era, c’è ancora una struttura dove i cani venivano tenuti in condizioni abominevoli. Stipati, maltrattati, denutriti. Cani di razza, anche. Usati per fare cucciolate. Usati per vendere i cuccioli che tanti ancora vanno a comprare nei negozi. Ci sono voluti mesi perché i Carabinieri intervenissero. La struttura, che di sicuro tutti conoscevano ma nessuno per anni aveva denunciato, è stata posta sotto sequestro. Il proprietario accusato di maltrattamento, condannato già a pagare una multa di 100mila euro. Indagati anche il medico veterinario e direttore sanitario dell’allevamento. Si tratta del più grande sequestro di un allevamento lager degli ultimi anni. Reso possibile solo grazie alla denuncia del Partito Animalista Italiano. Il responsabile locale, Carmine Munno, è stato nominato custode giudiziario degli animali. Parliamo di quasi 400 cani, quelli ancora vivi. Perché c’erano anche tanti cuccioli morti. Cani che ora hanno bisogno di tutto. Non hanno mai visto un prato. Non hanno mai conosciuto altro che maltrattamenti e privazioni. Per loro è partita una catena di solidarietà. E speriamo che in tanti, ciascuno a modo proprio, decidano di aiutare questi animali. Vittime innocenti di un business senza scrupoli e senza morale. I cani sequestrati dall’allevamento lager hanno ora bisogno di aiuto. Per chi volesse dare una mano, il numero a cui fare riferimento è quello del Partito Animalista Italiano (Toscana): 3515887487 Servono urgentemente, per esempio: medicine, cibo, antiparassitari, disinfettanti, coperte, sacchi della spazzatura, scope segatura e cassette per la raccolta degli escrementi. Il materiale può essere inviato direttamente a: CARMINE MUNNO Via Galatina S. S.Angelo in Formis ( ce) Masseria Adinolfi   di Annalisa Grandi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Benigni show, bacia il Papa poi invoca la pace: “La guerra deve finire”

26 Maggio 2024
Show di Roberto Benigni in piazza San Pietro con il Papa per la Giornata mondiale dei bambini tr…

Luis e Flora, storie d’amore d’altri tempi e altro calcio

25 Maggio 2024
Ho scoperto una storia che colpevolmente non conoscevo nei dettagli: quella della meravigliosa f…

I ragazzi italiani che non t’aspetti

24 Maggio 2024
Sono più liberi dei loro genitori, sono la generazione delle app, della tecnologia che rischia d…

La fuga dei prof da Milano e le verità scomode

24 Maggio 2024
Quasi 800 insegnanti di scuole medie e superiori hanno lasciato Milano per tornare nelle loro pr…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI