app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Cassazione e autovelox fuorilegge

Una sentenza esemplare della Corte di Cassazione comporterà effetti immediati su tutti gli autovelox del Paese. E fesso chi ha pagato

|

Cassazione e autovelox fuorilegge

Una sentenza esemplare della Corte di Cassazione comporterà effetti immediati su tutti gli autovelox del Paese. E fesso chi ha pagato

|

Cassazione e autovelox fuorilegge

Una sentenza esemplare della Corte di Cassazione comporterà effetti immediati su tutti gli autovelox del Paese. E fesso chi ha pagato

|
|

Una sentenza esemplare della Corte di Cassazione comporterà effetti immediati su tutti gli autovelox del Paese. E fesso chi ha pagato

Prima c’era il fuorilegge che abbatteva gli autovelox; ora la Corte di cassazione che, in nome della legge, li rade al suolo. La sentenza parte da uno specifico ricorso, ma comporta effetti su tutti gli autovelox e racconta di un Paese in cui è pressoché impossibile essere in regola.

In pratica la Corte ha rilevato che le apparecchiature utilizzate per controllare la velocità delle vetture sono state sì autorizzate dal governo, ma non sono mai state controllate e omologate, dal che deriva la non credibilità di quel che accertano. Considerato che si era partiti dai ricorsi al giudice di pace – contraddetti da quello ordinario – e considerato quindi l’intero iter dei ricorsi, significa che da due o tre anni vengono elevate multe che possono essere contestate e annullate. E, come al solito: fesso chi ha pagato.

Ma com’è possibile che una cosa in uso alle forze dell’ordine e alle polizie municipali sia irregolare? Perché c’è un buco nella legge che descrive la regolarità. Il proclama non corrisponde alla pratica. Il mostro burocratico che azzanna il privato cittadino si gira e addenta la burocrazia pubblica: il controllore che neanche era consapevole di dovere controllare quel che usa per il controllo degli altri.

In una questione apparentemente limitata – benché riguardi un numero enorme di persone – si ritrova l’intera traccia genetica di una pretesa regolatoria che non riesce a essere regolare in sé. Anziché abbatterli, gli autovelox, li si eriga a esempio.

di Sonia Falleri

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

“Sindrome Italia”: ammalarsi aiutando i fragili

20 Maggio 2024
Ogni anno sono più di 200 le badanti ricoverate perché affette dalla “Sindrome Italia” e non è u…

Il governo e i dehors “permanenti”

19 Maggio 2024
Nella stagione del Covid non potevano esserci dubbi sui dehors ma occorreva avere un permesso pe…

Asia, 14 anni, malata di tumore, viene insultata sul web. Mattarella: “Complimenti per la tua forza”

18 Maggio 2024
La ragazza che vedete suonare il pianoforte nel video si chiama Asia, ha 14 anni, è malata di tu…

Con mammà fino a 34 anni, qualche perché in più

16 Maggio 2024
Numeri impressionanti sulla quota di ragazzi fra i 18 e i 34 anni che in Italia vivono ancora co…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI