app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Gioconda

La Gioconda ignorata per anni a Roma

Sulla Gioconda riapparsa dopo anni di oblio a Roma c’è una sola certezza: una verità non ci sarà mai.

| ,

La Gioconda ignorata per anni a Roma

Sulla Gioconda riapparsa dopo anni di oblio a Roma c’è una sola certezza: una verità non ci sarà mai.

| ,

La Gioconda ignorata per anni a Roma

Sulla Gioconda riapparsa dopo anni di oblio a Roma c’è una sola certezza: una verità non ci sarà mai.

| ,
| ,

Sulla Gioconda riapparsa dopo anni di oblio a Roma c’è una sola certezza: una verità non ci sarà mai.

Fino a ieri si pensava a una copia. Una delle tante in circolazione. Ora pare si tratti proprio di una seconda Gioconda, proveniente addirittura dalla bottega di Leonardo. L’ha dipinta il Maestro o i suoi allievi? Forse lui si è limitato appena a qualche pennellata correttiva per mostrare come sfumare il colore o addolcire quello sguardo unico al mondo. Il quadro era già noto dal 2019 quando venne rinvenuto nella Galleria di Palazzo Barberini, eppure solo ora si è deciso di indagare a fondo. Inevitabilmente, una notizia così clamorosa stuzzica la curiosità di tutti ma l’unica certezza, per ora, è che una sola verità non ci sarà mai. Gli esperti volati da Parigi hanno rinvenuto sotto la pittura, grazie ai raggi infrarossi, le stesse correzioni presenti sulla versione custodita in Francia. E questo fa ben sperare che, se non proprio di Leonardo, lui in qualche modo c’entri con quest’opera. Ci spera soprattutto chi ci vede un’occasione di disturbo nei confronti di “quei fregoni dei francesi”. Anche se, a onor del vero, non ci hanno rubato proprio nulla. Non fu, come pensano molti, Napoleone a razziare la Gioconda ma sembra ormai certo che fu lo stesso Leonardo a disfarsene quando nel 1517 la portò con sé in Francia per venderla a re Francesco I per 4mila scudi. Vero è che Napoleone sottrasse alcuni manoscritti del genio toscano, tra cui il Codice Atlantico – la sua più vasta raccolta di disegni illuminati – l’unico fra i tanti a essere stato restituito all’Italia. Gli altri sono ancora tutti nelle loro mani. di Ilaria Cuzzolin

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Il Papa si scusa sui seminaristi gay: “Non volevo offendere”

28 Maggio 2024
La Santa Sede comunica le scuse del Papa, anche se il termine denigrante e offensivo sembrerebbe…

Dilemmi: L’arma linguaggio e il bullismo etico

28 Maggio 2024
“Dilemmi” è una delle più intelligenti e ben costruite trasmissioni della Rai. Scegliere un dile…

La migliore amica degli amici a 4 zampe

28 Maggio 2024
È morta senza avere eredi e allora ha deciso di donare il 90% dei suoi averi (oltre 320mila euro…

Canzoni e verità scomode

28 Maggio 2024
La cantante Gaia, ospite inaugurale del Bicocca Music Festival, giunto alla terza edizione, ha d…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI