app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Medici contro medici e buonsenso

Alcuni dottori non si vaccinano e diffondono tesi complottiste. Purtroppo a fermarli non c’è nessuno, continuano come se nulla fosse a esercitare la propria professione.

|

Medici contro medici e buonsenso

Alcuni dottori non si vaccinano e diffondono tesi complottiste. Purtroppo a fermarli non c’è nessuno, continuano come se nulla fosse a esercitare la propria professione.

|

Medici contro medici e buonsenso

Alcuni dottori non si vaccinano e diffondono tesi complottiste. Purtroppo a fermarli non c’è nessuno, continuano come se nulla fosse a esercitare la propria professione.

|
|

Alcuni dottori non si vaccinano e diffondono tesi complottiste. Purtroppo a fermarli non c’è nessuno, continuano come se nulla fosse a esercitare la propria professione.

Mentre si estende il Green Pass a tutti i lavoratori pubblici e privati, scopriamo che per i medici che fanno propaganda no-vax le richieste di radiazione finiscono in una sorta di limbo burocratico. La questione ha del paradossale e riguarda quello 0,1-0,2% di dottori che non solo non si vogliono vaccinare contro il Covid ma che diffondono tesi complottiste e contro i vaccini. Dovrebbero essere radiati. Peccato che, quando arriva la richiesta da parte dell’Ordine dei medici, questa si arena. Perché la commissione che la dovrebbe esaminare, istituita presso il Ministero della Salute, è scaduta dal 2020. Quindi il procedimento resta bloccato.
Diverso è invece il caso dei sanitari che non sono vaccinati ma che non fanno propaganda no-vax: per loro la sospensione scatta in automatico. In pratica, se non fai il vaccino non puoi esercitare la professione; se invece fai di peggio, continui a esercitare. Come a dire che la burocrazia vale più delle norme, che pure soprattutto nel caso di chi deve curare qualcun altro dovrebbero essere assolutamente stringenti. Anche perché, Covid a parte, questo significa che da un anno qualsiasi medico che si rende responsabile di comportamenti passibili di radiazione rimane invece al suo posto. E se ci si appresta a mettere in campo sanzioni per tutti i lavoratori senza certificazione verde, a maggior ragione non si possono procrastinare quelle per i sanitari. Un vuoto da colmare non domani, ma oggi. Perché è anche una questione di credibilità, oltre che ovviamente di sicurezza.
di Annalisa Grandi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Asia, 14 anni, malata di tumore, viene insultata sul web. Mattarella: “Complimenti per la tua forza”

18 Maggio 2024
La ragazza che vedete suonare il pianoforte nel video si chiama Asia, ha 14 anni, è malata di tu…

Con mammà fino a 34 anni, qualche perché in più

16 Maggio 2024
Numeri impressionanti sulla quota di ragazzi fra i 18 e i 34 anni che in Italia vivono ancora co…

Il fenomeno delle stay-at-home girlfriend

14 Maggio 2024
Sveglia non prima delle 9 del mattino, colazione dietetica, accurata routine di bellezza e tanto…

Maternità surrogata, se il conto sale e i genitori sono al verde

11 Maggio 2024
Una coppia di italiani sta facendo di tutto per riportare a casa i due figli nati tramite matern…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI