app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Si potranno vaccinare anche i bimbi

Oggi a far preoccupare sono anche i numeri dei positivi tra i bambini. L’Ema ha dato il via libera per le vaccinazioni dei più piccoli tra i 5 e gli 11 anni.
| ,

Si potranno vaccinare anche i bimbi

Oggi a far preoccupare sono anche i numeri dei positivi tra i bambini. L’Ema ha dato il via libera per le vaccinazioni dei più piccoli tra i 5 e gli 11 anni.
| ,

Si potranno vaccinare anche i bimbi

Oggi a far preoccupare sono anche i numeri dei positivi tra i bambini. L’Ema ha dato il via libera per le vaccinazioni dei più piccoli tra i 5 e gli 11 anni.
| ,
| ,
Oggi a far preoccupare sono anche i numeri dei positivi tra i bambini. L’Ema ha dato il via libera per le vaccinazioni dei più piccoli tra i 5 e gli 11 anni.

Che il tema sia controverso era già emerso, ora però sulle vaccinazioni contro il Covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni è arrivato il via libera dell’Ema. In un momento particolarmente complicato e con i contagi in salita ovunque, era una decisione attesa. Anche perché se già sapevamo che i più piccoli possono essere veicolo di trasmissione del virus alle categorie più fragili, ora sono anche i numeri dei positivi proprio fra i bimbi a preoccupare. Non ancora da noi, dove pur si cominciano a rivedere classi in Dad, ma ad esempio in Francia: lì in una settimana il tasso di incidenza su questa fascia di età è triplicato ed è superiore alla media nazionale per quanto riguarda il resto della popolazione. Era quindi un tassello necessario, che si aggiunge alle misure più stringenti che ciascun Paese sta mettendo in campo. Perché possano partire le somministrazioni in Italia bisogna attendere il via libera dell’Aifa, che è però scontato e dovrebbe arrivare la prossima settimana. Verrà somministrato solo il vaccino Pfizer, e in dosaggio inferiore a quello per gli adulti. Sta già avvenendo negli Stati Uniti, dove sono già oltre 2 milioni e mezzo i bimbi immunizzati. Da noi la questione riguarda 4 milioni di bambini tra i 5 e gli 11 anni. Scontato che si scatenerà il dibattito, che non mancheranno le polemiche. Ma non serve ripetere come procedere su questa linea sia ormai l’unica possibilità concreta non solo di ‘salvare’ il Natale, come va di moda dire in questi giorni, ma anche di prevenire molti altri morti.

  di Mery Gelmi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Il grande complotto inesistente

20 Luglio 2024
Nei soli Stati Uniti, circa il 7% dei cittadini crede che l’allunaggio non sia mai avvenuto. La …

Marea europea dell’antisemitismo

19 Luglio 2024
Europa: è allarme antisemitismo. Secondo l’Agenzia europea per i diritti fondamentali, il 76% de…

Calabria, il grido di dolore di chi ama gli animali

18 Luglio 2024
Pubblichiamo la testimonianza dolorosa di una volontaria che si occupa in Calabria di animali ra…

Favola senza lieto fine

18 Luglio 2024
Fine di un amore. A due anni dall’unione civile fra Paola Turci e Francesca Pascale arrivano i t…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI