app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Vaccinazioni, avanzare per non rinculare

Bisogna accelerare sulla campagna vaccinale contro il Covid. I numeri dei contagi sono in crescita e i vaccini sono pronti per essere inoculati anche senza prenotazione.
| ,

Vaccinazioni, avanzare per non rinculare

Bisogna accelerare sulla campagna vaccinale contro il Covid. I numeri dei contagi sono in crescita e i vaccini sono pronti per essere inoculati anche senza prenotazione.
| ,

Vaccinazioni, avanzare per non rinculare

Bisogna accelerare sulla campagna vaccinale contro il Covid. I numeri dei contagi sono in crescita e i vaccini sono pronti per essere inoculati anche senza prenotazione.
| ,
| ,
Bisogna accelerare sulla campagna vaccinale contro il Covid. I numeri dei contagi sono in crescita e i vaccini sono pronti per essere inoculati anche senza prenotazione.
Altro che rallentare, è tempo di una ulteriore accelerazione della campagna vaccinale contro il Covid. Lo chiarisce al di là di ogni possibile dubbio il commissario straordinario Figliuolo in una circolare in cui sottolinea che, poiché i numeri dei contagi sono in crescita e allo stesso tempo c’è ampia disponibilità di vaccini, bisogna spingere sulle somministrazioni per chi non ha completato il ciclo vaccinale e allo stesso tempo aumentare i ritmi delle terze dosi. Consapevole che ora più che nei mesi prossimi sarà questione di scelte personali dei cittadini, parafrasa l’espressione utilizzata in Germania di “pandemia dei non vaccinati”, per dire ancora una volta che la strada per non ritrovarsi di nuovo in una situazione drammatica è una e una soltanto: quella che passa per i vaccini. Arriva così l’invito alle Regioni a far sì che ci si possa presentare agli hub senza prenotazione, anche se su questo stupisce come la gestione sia lasciata ancora in capo agli enti locali e non si sia messo a punto un sistema organico che garantirebbe peraltro uniformità fra le varie zone d’Italia. Materia che rientrerebbe perfettamente in quelle da normare con lo stato di emergenza. Altra novità, anche se per ora solo ipotetica, è l’allargamento della platea vaccinale ai bimbi fra i 5 e gli 11 anni. Il tema è piuttosto spinoso. Si aspetta il via libera dell’Ema ma il presidente del Consiglio superiore di sanità Locatelli indica in dicembre la deadline entro la quale quel via libera potrebbe arrivare.   di Analisa Grandi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Il governo e i dehors “permanenti”

19 Maggio 2024
Nella stagione del Covid non potevano esserci dubbi sui dehors ma occorreva avere un permesso pe…

Asia, 14 anni, malata di tumore, viene insultata sul web. Mattarella: “Complimenti per la tua forza”

18 Maggio 2024
La ragazza che vedete suonare il pianoforte nel video si chiama Asia, ha 14 anni, è malata di tu…

Con mammà fino a 34 anni, qualche perché in più

16 Maggio 2024
Numeri impressionanti sulla quota di ragazzi fra i 18 e i 34 anni che in Italia vivono ancora co…

Il fenomeno delle stay-at-home girlfriend

14 Maggio 2024
Sveglia non prima delle 9 del mattino, colazione dietetica, accurata routine di bellezza e tanto…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI