app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Covid, AstraZeneca ritira il suo vaccino in tutto il mondo

8 Maggio 2024

Milano, 8 mag. (Adnkronos Salute) – Il vaccino anti-Covid di AstraZeneca sarà ritirato in tutto il mondo per ragioni commerciali. “Considerata la quantità di vaccini disponibili ed efficaci per le nuove varianti di Covid-19, non c’è più stata domanda per il vaccino Vaxzevria che di conseguenza non è più stato prodotto ne distribuito. Non prevedendo quindi una futura domanda” per il prodotto, “AstraZeneca ha pertanto deciso di ritirare l’autorizzazione all’immissione in commercio” Aic, aveva dichiarato il 4 maggio l’azienda anglo-svedese all’Adnkronos Salute, in merito al ritiro dell’Aic in Ue entrato in vigore il 7 maggio. Domande simili verranno presentate anche nelle altre nazioni dove Vaxzevria era stato approvato.

“Secondo stime indipendenti, solo nel primo anno di utilizzo” del vaccino Vaxzevria “sono state salvate oltre 6,5 milioni di vite umane e sono state fornite oltre 3 miliardi di dosi a livello globale”, sottolinea AstraZeneca in una dichiarazione riportata dal quotidiano britannico ‘Telegraph’. “I nostri sforzi – evidenzia il gruppo – sono stati riconosciuti dai governi di tutto il mondo e sono ampiamente ritenuti una componente chiave” che ha contribuito a “porre fine alla pandemia” di Covid. “Ora lavoreremo con le autorità regolatorie e i nostri partner per allinearci su un chiaro percorso da seguire per concludere questo capitolo”.

Vaxzevria, vaccino adenovirale in due dosi indicato dai 18 anni in su, autorizzato in quanto “efficace e sicuro”, è stato al centro delle cronache per il rischio di una grave complicanza rara (l’Agenzia europea del farmaco Ema la indicava fra gli effetti avversi che possono insorgere in un caso su 10mila) detta sindrome da trombosi con trombocitopenia o Tts. L’eventualità che il vaccino possa, in casi molto rari, essere un fattore scatenante di Tts era indicata nelle informazioni di prodotto disponibili al pubblico, aggiornate in questo senso nell’aprile 2021 con l’approvazione dell’Agenzia del farmaco inglese Mhra.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Settimana della sclerosi multipla, a Roma il Congresso Fism su prevenzione e diagnosi precoce

28 Maggio 2024
Roma, 28 mag. (Adnkronos Salute) – La ricerca sulla sclerosi multipla è in continuo movimento e p…

Crescono costi per pronto soccorso, 3,5% pazienti ci va più di 5 volte l’anno

28 Maggio 2024
Roma, 28 mag. (Adnkronos Salute) – Cresce la spesa per l’assistenza in pronto soccorso nel 2023 r…

Salute, Giornata igiene mestruale: in Italia 61% dei giovani non fa prevenzione

28 Maggio 2024
Roma, 28 mag. (Adnkronos Salute) – In occasione della Giornata mondiale dell’igiene mestruale che…

Al pronto soccorso sempre più over 80, il 27% di accessi totali nel 2023

28 Maggio 2024
Roma, 28 mag. (Adnkronos Salute) – Cambia, e invecchia notevolmente, la popolazione dei pazienti …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI