app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Covid, pediatra su allarme Cina: “Scuole chiuse aiutano, occhio a folla Capodanno”

Dicembre 29, 2022

Milano, 29 dic. (Adnkronos Salute) – Il mondo è in ansia per l’esplosione di contagi Covid in Cina e per il rischio che una nuova variante emerga e raggiunga altri Paesi, proprio ora che sul fronte pandemia si era apparentemente riusciti a raggiungere un equilibrio. Ma per il pediatra Italo Farnetani vanno considerati tre aspetti per avere un quadro obiettivo dei pericoli e delle armi di cui disponiamo per proteggerci. Uno degli elementi a cui fa riferimento potrebbe dare una mano a fermare un eventuale contagio d’importazione. “E’ il tempo, inteso sia in senso cronologico che atmosferico”, spiega all’Adnkronos Salute.

“In questi giorni le scuole sono chiuse e lo saranno fino al 9 gennaio. Questo – sottolinea – rallenta in modo netto la possibilità di trasmissione e diffusione del virus. Inoltre, con le alte temperature di questi giorni le persone stanno più all’aperto dove la trasmissione del virus e meno favorita”.

Avere le scuole ferme per le vacanze natalizie “impedisce anche quel doppio esodo che si ha all’ingresso e all’uscita e che coinvolge 20 milioni di persone cioè un italiano su tre”, aggiunge il professore ordinario di Pediatria dell’Università Ludes-United Campus of Malta. Un altro aspetto evidenziato ha a che fare con i vaccini. E suona come un appello: “Chi non ha eseguito ancora il richiamo, o addirittura non abbia nemmeno fatto la prima dose, è opportuno provveda perché è la forma più efficace di prevenzione, a garanzia della salute e della vita”, esorta Farnetani.

La terza considerazione del pediatra è invece un monito: se da un lato la chiusura delle scuole aiuta, dall’altro “sono previsti notevoli assembramenti soprattutto per la notte di San Silvestro e anche in occasione delle altre festività. Il mio è un consiglio valido per le festività in corso e per tutto il periodo invernale: indossiamo le mascherine Ffp2 quando serve, curiamo l’igiene delle mani. E’ utile come prevenzione del Covid, ma anche per difendersi da altri virus”, assicura Farnetani.

“Anche perché – avverte – i prossimi 3 mesi, da gennaio a marzo, sono quelli con maggior numero di malattie e virus a trasmissione respiratoria in circolazione, compreso il virus dell’influenza, i virus parainfluenzali, gli adenovirus, il virus respiratorio sinciziale. Indossare la mascherina è una scelta individuale che raccomando a tutti, indipendentemente dalle direttive del Governo. Lavarsi e igienizzarsi le mani e usare i dispositivi di protezione è la forma più elementare, e indolore, di prevenzione che si possa attuare”.

Nel progetto ‘Pink Positive’ due podcast su nutrizione e musicoterapia

(Adnkronos Salute) – In occasione della Giornata mondiale contro il cancro, che si celebra il 4 …

Covid, Iss: in calo incidenza a 58 casi su 100mila abitanti

Roma, 3 feb. (Adnkronos Salute) – Continua la discesa dell’incidenza dei casi Covid in Italia: “S…

Influenza, Iss: stabile con bassa intensità, oltre 9 mln totale colpiti

Roma, 3 feb. (Adnkronos Salute) – L’incidenza delle sindromi simil-influenzali in Italia “è stabi…

Tutti pazzi per il canto ma occhio a non stressare la voce, i consigli

Roma, 3 feb. (Adnkronos Salute) – Con Sanremo tutti pazzi per il canto. Ma che si tratti di big o…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl