app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Covid: studio, 5,5 mln morti ma bilancio potrebbe essere sottostimato

Gennaio 18, 2022

Milano, 18 gen. (Adnkronos Salute)()() – Ha raggiunto quota 5,5 milioni il bilancio globale delle vittime della pandemia di Covid-19. Questo dicono i conteggi ufficiali di quasi 2 anni di Sars-CoV -2. Ma alcune stime indicherebbero che le morti in eccesso a livello mondiale siano “il doppio o addirittura il quadruplo” di questa cifra. Il numero che compare dunque nel contatore ufficiale dei decessi potrebbe essere sottostimato. E’ quanto si legge su ‘Nature’ online, in un servizio che riporta l’analisi di un gap osservato: “I dati dell’eccesso di mortalità, una misurazione che implica il confronto di tutti i decessi registrati con quelli che dovrebbero verificarsi, mostrano che molte più persone sono morte durante la pandemia. Calcolare quante di più è una sfida di ricerca complessa”, viene spiegato.

Non è facile perché “alcuni dati ufficiali al riguardo sono errati”, hanno scoperto gli scienziati. “E più di 100 paesi non raccolgono affatto statistiche affidabili sui decessi previsti o effettivi, o non le rilasciano in modo tempestivo”. Demografi, data scientist ed esperti di salute pubblica stanno cercando di ridurre le incertezze per una stima globale dei decessi in pandemia. Con metodi che vanno dalle immagini satellitari dei cimiteri ai sondaggi porta a porta e ai modelli computerizzati di apprendimento automatico che cercano di estrapolare stime globali dai dati disponibili.

Tra questi, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sta lavorando alla sua prima stima globale, ma altri enti offrono aggiornamenti su questo tema, e proiezioni. Media compresi: la rivista ‘The Economist’ di Londra ha utilizzato un approccio e messo a punto un modello che stima un bilancio di vittime tra 2 e 4 volte più alto di quello ufficiale.

L’eccesso di mortalità con la pandemia di Covid, secondo alcuni calcoli, sarebbe il più grande dall’influenza spagnola, con un tasso di mortalità in eccesso pro capite stimato tra 0,15 e 0,28%, e superato solo dalla pandemia del 1918 (1%). Un esempio delle insidie in cui ci si può imbattere nel calcolare quanto sommerso c’è nelle statistiche sui morti Covid arriva da un’esperienza in Germania.

“Dovremmo stare attenti, perché guardare i dati grezzi medi è davvero imperfetto”, afferma Giacomo De Nicola, statistico dell’università Ludwig Maximilian di Monaco. Quando De Nicola e colleghi hanno lavorato a uno studio del 2021 per calcolare la mortalità in eccesso causata dalla pandemia in Germania, hanno scoperto infatti che confrontare i decessi con la mortalità media negli anni precedenti sottostimava costantemente il numero di decessi previsti e quindi sovrastimava i decessi in eccesso.

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl