app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Ecco i superbatteri più pericolosi per l’uomo, Oms aggiorna lista

17 Maggio 2024

Milano, 17 mag. (Adnkronos Salute) – Sono 15 famiglie di nemici invisibili invulnerabili ai farmaci. Superbatteri, potenziali killer per l’uomo, che oggi più che mai “mettono a rischio molti dei progressi della medicina moderna”. L’Organizzazione mondiale della sanità ha aggiornato l’elenco di questi superbug nella Bacterial Priority Pathogens List (Bppl) 2024, con alcune modifiche rispetto al precedente Bppl datato 2017. Una lista “fondamentale per orientare gli investimenti” in Ricerca & Sviluppo, spiega Yukiko Nakatani, vicedirettore generale dell’Oms per la resistenza antimicrobica, e “contrastare una crisi” che sul fronte antibiotici è già diventata emergenza per i problemi di “pipeline e accesso”.

L’antibiotico-resistenza “mette a repentaglio la nostra capacità di trattare efficacemente infezioni ad alto impatto come la tubercolosi, causando malattie gravi e un aumento dei tassi di mortalità”, afferma Jérôme Salomon, vicedirettore generale Oms per la copertura sanitaria universale, le malattie trasmissibili e non trasmissibili. L’elenco dell’agenzia ginevrina raggruppa le famiglie dei superbatteri resistenti in 3 categorie di priorità: critica, alta e media. Rispetto alla versione di 7 anni fa, il Bppl 2024 introduce 4 nuove combinazioni patogeno-antibiotico e ne rimuove 5.

Ecco i 15 superbug più pericolosi per la salute umana. Nel gruppo a priorità critica: Acinetobacter baumannii, resistente ai carbapenemi; Enterobacterales, resistenti alle cefalosporine di terza generazione; Enterobacterales, resistenti ai carbapenemi; Mycobacterium tuberculosis, resistente alla rifampicina. Hanno priorità alta: Salmonella typhi, resistente ai fluorochinoloni; Shigella spp., resistente ai fluorochinoloni; Enterococcus faecium, resistente alla vancomicina; Pseudomonas aeruginosa, resistente ai carbapenemi; Salmonella non tifoidea, resistente ai fluorochinoloni; Neisseria gonorrhoeae, resistente alle cefalosporine e/o ai fluorochinoloni di terza generazione; Staphylococcus aureus, resistente alla meticillina. Infine il gruppo a priorità media: streptococchi di gruppo A, resistenti ai macrolidi; Streptococcus pneumoniae, resistente ai macrolidi; Haemophilus influenzae, ampicillina-resistente; streptococchi di gruppo B, resistenti alla penicillina. (segue)

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Siaarti, oltre 500 anestesisti e rianimatori al congresso Area culturale dolore

19 Giugno 2024
Roma, 19 giu. (Adnkronos Salute) – Si apre questo pomeriggio a Palermo il 23.esimo Congresso nazi…

Sla, in Toscana maratona di eventi Aisla per Giornata mondiale

19 Giugno 2024
Roma, 19 giu. (Adnkronos Salute) – Dopo il successo de ‘L’incontro con l’arte Pistoiese’ della sc…

Mascherine in reparti fragili, 30 giugno scade obbligo mascherine: verso circolare

19 Giugno 2024
Milano, 18 giu. (Adnkronos Salute) – Era fine dicembre 2023, quando una nuova ordinanza del minis…

Pascale Napoli, con Hvas teleassistenza a caregiver per medicazioni a casa

19 Giugno 2024
Roma, 19 giu. (Adnkronos Salute) – L’Istituto dei tumori di Napoli, primo in Italia e in Europa, …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI