app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Piperno (Royal Canin Italia): “Cani e gatti migliorano il mondo per i meno fortunati”

22 Maggio 2024

Milano, 22 mag. – (Adnkronos) – “Grazie ad esperienze comuni, un paio di anni fa abbiamo conosciuto Mario di Frida’s Friends, il quale ci ha raccontato della sua passione, della sua visione e del suo progetto. Come Royal Canin, sia global che Italia, abbiamo la missione di rendere il mondo migliore per i nostri cani e gatti, ma allo stesso tempo sappiamo che cani e gatti possono rendere migliore il mondo per i meno fortunati”. Lo ha detto Valentina Piperno, communication manager di Royal Canin Italia, illustrando le fasi attraverso le quali si è sviluppato il progetto che ha visto la Fondazione Royal Canin collaborare con Frida’s Friends Onlus e grazie al quale oltre mille pazienti pediatrici hanno potuto beneficiare della pet therapy, in questo caso in compagnia dei gatti. “Con Mario abbiamo studiato il ruolo positivo che possono avere i gatti nella pet therapy e abbiamo quindi cominciato a studiare e capire quale progetto potessimo portare avanti insieme per portare un sorriso, una coccola e un’emozione positiva ai meno fortunati – spiega Piperno – Abbiamo iniziato all’ospedale Niguarda di Milano, dove tutti i martedì vengono fatte sessioni di terapia con i gatti, per poi arrivare anche al Fatebenefratelli di Milano il giovedì mattina”. “Il sostegno alla fondazione Frida’s Friends viene dato tramite la Fondazione Royal Canin, un ente separato dalle realtà commerciali e quindi dalle filiali aziendali nei diversi Paesi. La Fondazione ha l’obiettivo di finanziare progetti che vogliono portare un mondo migliore per i meno fortunati, grazie al ruolo positivo che possono avere cani e gatti – continua – Come avviene ogni anno, noi associati, ossia noi dipendenti di Royal Canin, possiamo candidare dei progetti che riteniamo possano raggiungere lo scopo di portare benefici alla realtà sociale, ai bambini e ai meno fortunati. I progetti vengono valutati da un board scientifico che assicura anche il benessere dei cani e gatti coinvolti in questo tipo di progetti. Successivamente c’è un periodo in cui noi associati di tutto il mondo possiamo votare i progetti che riteniamo più meritevoli, così che poi possano essere finanziati a partire dall’anno successivo”. “Dalla fine del 2020, quando la Fondazione è stata creata, abbiamo già finanziato 15 progetti in dodici Paesi e l’intento è di continuare a finanziare tanti altri. Nei prossimi anni. Il progetto con Frida’s Friends è il primo progetto in Italia finanziato dalla Fondazione Royal Canin, ed è uno dei primissimi progetti al mondo in cui vengono utilizzati i gatti per queste sessioni di Cat Therapy”, conclude.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Fumo, esperti: “Riduzione del danno tra sfide più urgenti di salute pubblica”

15 Giugno 2024
Roma, 15 giu. (Adnkronos Salute) – “La riduzione del danno per i fumatori è senza dubbio una dell…

Tumori, generazione X più colpita: differenze tra donne e uomini

15 Giugno 2024
Roma, 15 giu. (Adnkronos Salute) – La generazione X è la più colpita dal cancro. Fra i nati dal 1…

Assemblea Assobiotec, ‘Competitività il nodo della ricerca il ruolo dell’impresa’

14 Giugno 2024
Roma, 14 giu. (Adnkronos Salute) – È dedicato a ‘Competitività, il nodo della ricerca, il ruolo d…

Infettivologo Andreoni: “In grandi eventi tifosi ricordino regole Covid”

14 Giugno 2024
Roma, 14 giu. (Adnkronos Salute) – Un partita di calcio del febbraio 2020, Atalanta-Valencia gioc…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI