app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Schillaci, ‘ricerca è il miglior investimento, mobilità non sia solo in uscita’

10 Giugno 2024

Roma, 10 giu. (Adnkronos Salute) – “Sostenere la ricerca e la prevenzione è il miglior investimento che una Nazione possa fare. Ne sono profondamente convinto. Ma naturalmente occorre gestire al meglio le risorse investite, in modo che abbiano una effettiva ricaduta sulla salute e che servano a migliorare l’assistenza”. Lo ha detto il ministro della Salute, Orazio Schillaci, intervenendo in video collegamento all’evento ‘Improving human life and technology’, nel corso del quale è stata presentata da Human Technopole – istituto di ricerca per le scienze della vita situato nel campus Mind Milan Innovation District – l’apertura, alla comunità scientifica italiana, delle piattaforme nazionali, per proporre, attraverso i bandi, i propri progetti.

“Questa giornata segna – continua Schillaci – l’arrivo di un’opportunità concreta per la crescita della ricerca biomedica e per gli scienziati di tutta Italia, che potranno presentare i propri progetti candidandosi a utilizzare l’infrastruttura tecnologica avanzatissima che questo Istituto mette a disposizione anche dei ricercatori esterni. In linea con questa missione, Human Technopole sarà un luogo aperto, che punta a coinvolgere l’intera comunità scientifica italiana, ad attrarre talenti e investimenti. Ritengo questo un punto chiave. Il sistema italiano deve incoraggiare i nostri scienziati a ‘rientrare’ ed essere in grado di attrarre i ricercatori stranieri”. Se la ricerca, ha aggiunto Schillaci, “è contaminazione e mobilità, dobbiamo offrire il meglio, per fare in modo che ci sia mobilità anche verso l’Italia e non solo in uscita”.

“Ricordo come questa tappa fondamentale per Human Technopole, che presentate oggi, sia il frutto di un’azione coordinata e probabilmente inedita che ha coinvolto in modo massiccio la comunità italiana degli studiosi delle scienze della vita. Con un percorso di consultazioni pubbliche – cui hanno partecipato più di 100 università ed enti pubblici di ricerca e oltre 800 studiosi – si è arrivati a individuare i temi, gli strumenti e le tecnologie più innovative da acquisire e mettere a disposizione. A queste consultazioni – ricordo – hanno risposto in modo approfondito e articolato anche gli Ircss, che ringrazio per il contributo fornito e che sono certo non faranno mancare il loro apporto per lo sviluppo ulteriore di queste attività”.

Per Schillaci, “è auspicabile che i bandi presentati oggi stimolino una risposta vasta e di alto profilo e che nostri ricercatori colgano questa opportunità. Ritengo che il modello aperto messo in campo possa davvero essere vincente per tutti gli attori della ricerca nelle scienze della vita: gli Irccs, le aziende ospedaliere-universitarie, gli enti pubblici di ricerca, le università, lo stesso Human Technopole. Del resto, non riesco a immaginare una funzione differente, che non sia quella dell’apertura all’intera comunità scientifica italiana, per un investimento che vede 77 milioni di euro l’anno, pari al 55% delle risorse che Human Technopole riceve dallo Stato, destinati a realizzare e rendere disponibili le 5 Piattaforme tecnologiche nazionali d’avanguardia”.

Con la sua ambiziosa missione, aggiunge Schillaci, “il Technopole si affianca alla grande rete di ricerca biomedica italiana, che il ministero della Salute sostiene con convinzione”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

L’Alzheimer si eredita? Più rischi se lo ha avuto la mamma, lo studio

17 Giugno 2024
Milano, 17 giu. (Adnkronos Salute) – L’Alzheimer si può ereditare? E se sì, chi rischia di più fr…

Medici Isde: “Acqua primo presidio di salute, minacce da nuovi inquinanti”

17 Giugno 2024
Roma, 17 giu. (Adnkronos Salute) – “L’acqua è fondamentale per la salute perché noi siamo compost…

Sanità, allo Spallanzani la cartella clinica si può chiedere online

17 Giugno 2024
Milano, 17 giu. (Adnkronos Salute) – Da oggi chi è stato ricoverato all’Istituto nazionale per le…

L’Alzheimer si eredita? Più rischi se lo ha avuto la mamma, lo studio

17 Giugno 2024
Milano, 17 giu. (Adnkronos Salute) – L’Alzheimer si può ereditare? E se sì, chi rischia di più fr…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI