app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Scienza: Bracco, ‘Italia combatta stereotipi e investa su potenziale donne’

11 Febbraio 2022

Milano, 11 feb. (Adnkronos Salute) – “Nessun Paese può fare a meno del contributo delle donne. Per questo in ogni campo si deve investire sul potenziale femminile, impegnandosi nella lotta contro ogni tipo di condizionamento e di discriminazione. Tutti devono anche impegnarsi nella lotta contro gli stereotipi, soprattutto in Italia dove le resistenze culturali sono più radicate: nella società, nelle aziende e nelle stesse famiglie. La parità di opportunità e di diritti va realizzata infatti contestualmente in diversi ambiti: dall’istruzione alla formazione, dall’occupazione al supporto all’imprenditorialità, dal credito alle donne al bilanciamento tra impegni familiari e lavorativi, possibilmente con l’ausilio anche di politiche sulla diversity nelle imprese e programmi di welfare aziendale”. A lanciare l’appello è Diana Bracco, imprenditrice che ricopre e ha ricoperto negli anni diverse cariche ai vertici del mondo dell’industria e si è fatta ‘paladina’ dell’empowerment femminile.

Ancora oggi, avverte, per ogni donna che riesce a realizzarsi tante mollano, schiacciate dalle difficoltà. Le sue parole aprono il convegno ‘Le Donne: un motore di progresso’, organizzato oggi, in occasione della Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza, dalla Commissione Donne Radiologo Sirm in collaborazione con Fondazione Bracco. Per l’occasione si è scelto anche di presentare una ricerca condotta nell’ambito della Radiologia, che racconta proprio del percorso accidentato che spesso i camici rosa devono affrontare per emergere.

“La partecipazione femminile al mondo della scienza e delle professioni tecniche, come dimostrano anche i dati dell’indagine, è ancora pesantemente ostacolata da bias e stereotipi di genere”, osserva Bracco. Anche se “donne e scienza sono un binomio vincente”.

È necessario, per la presidente della Fondazione Bracco, “valorizzare esperienze di donne nelle loro attività scientifico-tecnologiche, aiutare le giovani a intraprendere la propria carriera lavorativa e scientifica, sostenendo la loro crescita, affinché non sia perso alcun talento in ambito scientifico-tecnologico”. Una “battaglia che anche a me sta molto a cuore – conclude – e che quest’anno ho portato avanti non soltanto come presidente di Fondazione Bracco ma anche come Ambassador per il Women empowerment del B20, la task force che ha raccomandato con forza a tutti i Governi del G20 di riportare un numero crescente di donne nel mercato del lavoro, abbattere le barriere culturali nell’accesso alla formazione Stem (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, ndr) per le ragazze, raggiungere la parità di genere nelle posizioni che contano”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Aborto: Associazione Coscioni, ‘a 46 anni dalla legge 194, 3 italiani su 4 a favore’

21 Maggio 2024
Roma, 21 mag. (Adnkronos Salute) – A 46 anni dall’entrata in vigore della legge 194, da una recen…

Chirurgia bariatrica, nuovi protocolli per gestione ricoveri al 32° Congresso Sicob

21 Maggio 2024
Roma, 21 mag. (Adnkronos Salute) – Chirurgia laparoscopica e robotica, prevenzione e gestione del…

Al Niguarda e Fatebenefratelli Milano Cat Therapy per mille bambini

21 Maggio 2024
Roma, 21 mag. (Adnkronos Salute) – A un anno dal lancio, Royal Canin e Frida’s Friends presentano…

In Italia oltre 26mila interventi l’anno per l’obesità, 54% al Nord

21 Maggio 2024
Roma, 21 mag. (Adnkronos Salute) – Ogni anno in Italia oltre 26mila persone si sottopongono a un …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI