app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Gabriel Attal

Rebus governabilità: l’estrema sinistra all’attacco e silenzio di Macron. Attal annuncia le dimissioni

“Presenterò le mie dimissioni al presidente della Repubblica”, ha annunciato Attal. Sul rebus governabilità, fonti dell’Eliseo parlano dell’attesa strutturazione della nuova Assemblée Nationale

|

Rebus governabilità: l’estrema sinistra all’attacco e silenzio di Macron. Attal annuncia le dimissioni

“Presenterò le mie dimissioni al presidente della Repubblica”, ha annunciato Attal. Sul rebus governabilità, fonti dell’Eliseo parlano dell’attesa strutturazione della nuova Assemblée Nationale

|

Rebus governabilità: l’estrema sinistra all’attacco e silenzio di Macron. Attal annuncia le dimissioni

“Presenterò le mie dimissioni al presidente della Repubblica”, ha annunciato Attal. Sul rebus governabilità, fonti dell’Eliseo parlano dell’attesa strutturazione della nuova Assemblée Nationale

|
|

“Presenterò le mie dimissioni al presidente della Repubblica”, ha annunciato Attal. Sul rebus governabilità, fonti dell’Eliseo parlano dell’attesa strutturazione della nuova Assemblée Nationale

“La lista Ensemble non ha la maggioranza” pertanto “fedele alla tradizione repubblicana e in conformità con i miei principi, domani mattina presenterò le mie dimissioni al presidente della Repubblica“. Lo ha annunciato il premier, Gabriel Attal, commentando i risultati del secondo turno delle elezioni legislative. “Non ho scelto io questo scioglimento, ma ho rifiutato di subirlo”, ha dichiarato il capo del governo uscente, secondo cui “questa sera nessuna maggioranza assoluta può essere guidata dagli estremisti”. Attal ha poi espresso soddisfazione per il risultato della sua coalizione.

Il Nuovo Fronte Popolare avrebbe fra i 180 e i 215 seggi, lontano quindi dai 289 seggi necessari per la maggioranza assoluta. E il blocco di centro macroniano, a 150-180, non farà alcuna alleanza che comprenda Mélenchon e i melenchoniani.

Sul rebus governabilità, Macron non ha rilasciato dichiarazioni, ma da alcune fonti dell’Eliseo si apprende che “aspetterà la strutturazione della nuova Assemblée Nationale per prendere le decisioni necessarie” e che “nel suo ruolo di garante delle istituzioni veglierà sul rispetto della scelta sovrana dei francesi”.

Di Claudia Burgio

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Israele cambia strategia 

19 Luglio 2024
Pur non annunciandola pubblicamente, Israele ha cominciato la terza fase della guerra nella Stri…

Donald Trump alla convention di Milwaukee: “Dio mi ha salvato. Riporteremo la pace. Al via la più grande deportazione della nostra storia”

19 Luglio 2024
90 minuti di ovazione per The Donald, durante il suo discorso di accettazione della nomination. …

Orecchie bendate in sostegno a Donald Trump

18 Luglio 2024
La Convention repubblicana a Milwaukee non è una Convention come tutte le altre, per ragioni pol…

Hamas nasconde i suoi generali nelle tendopoli

16 Luglio 2024
Che un comandante si trovasse in un campo profughi è l’ennesima prova di come Hamas sia solita u…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI